All’Aula Pucci un focus sui Monti Sibillini

0
187

CIVITAVECCHIA – Il 6 dicembre scorso, presso l’Aula Consiliare “R. Pucci”, si è tenuto con il patrocinio del Comune di Civitavecchia un convegno dal titolo “Ritratto di un Parco. I Sibillini tra memoria e prospettive nel secolare contatto con la costa tirrenica”.

Ha svolto il ruolo di moderatrice la prof.ssa Primula Ferranti, che ha spiegato le ragioni di questo convegno e del suo svolgimento a Civitavecchia.

Il primo relatore è stato il prof. Oliviero Olivieri, che fino al termine dell’estate è stato il presidente del Parco Nazionale dei Sibillini ed è docente di Medicina Veterinaria presso l’Università di Perugia. Il titolo del suo intervento è stato “Il Parco Nazionale dei Sibillini fra presente e futuro”.

“Dai monti Azzurri, al Patrimonio, al Porto dei papi: voci, volti, eventi” è stata la relazione dello studioso dott. Vittorio Vitalini Sacconi, storico delle Marche, del territorio della diocesi di Camerino, in particolare, e di Civitavecchia e del suo entroterra.

Riportando l’attenzione sui problemi delle zone terremotate e sulla ricostruzione è intervenuta la dott.ssa Agata Turchetti, già dirigente scolastico e coordinatrice nelle Marche del metodo pedagogico Montessori. “L’Appennino, luogo per l’apprendimento e vivaio di relazioni umane. Per una scuola della competenza e della cittadinanza” è il titolo che le è parso più congeniale al suo impegno.

Ha concluso, suggestionando i presenti, il dott. Gianfranco Bucich, editor, scrittore e critico letterario che con “Immaginare ciò che non esiste ancora ricordando ciò che non c’è più” ha presentato ipotesi di marketing che riguardano il futuro e che possono rappresentare un’ancora di salvezza per uscire dall’empasse attuale del dopo terremoto.

Diverse associazioni culturali cittadine, tra cui gli Amici del Fondo Ranalli, hanno accolto l’invito e in particolare alcuni docenti che hanno accompagnato allievi dell’Istituto Tecnico Industriale e Liceo Scientifico Tecnologico “Guglielmo Marconi” di Civitavecchia.

I presenti sono stati salutati con l’offerta dei tradizionali biscotti natalizi, prodotto tipico di Civitavecchia per le feste, di buon auspicio. Presente anche l’assessore alla Cultura Enzo D’Antò.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY