Alla Sala Buonarroti “Il sapore del successo” e “Dio esiste”

0
270

CIVITAVECCHIA – Un nuovo doppio appuntamento con gli spettacoli della Sala Buonarroti.

Come prima pellicola la programmazione di questa settimana prevede la proiezione de “Il sapore del successo” (Mercoledì 6 Gennaio ore 17:00, Giovedì 7 Gennaio ore 17:00, Sabato 9 Gennaio ore 17:00/21:30 e Domenica 10 Gennaio ore 17:00/19:10).
Lo chef Adam Jones aveva tutto, e l’ha perduto. Rockstar dei fornelli da due stelle Michelin e dalle pessime abitudini, l’ex enfant terrible della ristorazione parigina era famoso per l’improvvisazione estrema alla continua ricerca del brivido nella creazione di esplosioni di gusto. Per aprire un suo ristorante e guadagnare l’inafferrabile terza stella Michelin avrà però bisogno del meglio del meglio dalla sua parte, compresa la bella Helen. “Il sapore del successo” è una storia incredibilmente divertente ed emozionante sull’amore per il cibo, l’amore tra due persone, e il potere di una seconda possibilità.
Regia: John Wells. Con: Bradley Cooper, Sienna Miller, Omar Sy, Daniel Bruehl, Riccardo Scamarcio, Alicia Vikander, Sam Keeley, Jamie Dornan, Uma Thurman, Emma Thompson, Lily James, Matthew Rhys.

La seconda pellicola in programma è “Dio esiste” (Mercoledì 6 Gennaio ore 19:10/21:30, Giovedì 7 Gennaio ore 19:10/21:30, Sabato 9 Gennaio ore 19:10, Domenica 10 Gennaio ore 21:30). Una commedia surreale in cui Dio è un vero e proprio personaggio che vive a Bruxelles. Sulla terra però, Dio è un vigliacco, con una morale meschina ed è davvero odioso con la sua famiglia. Sua figlia, Ea, si annoia a casa e non sopporta di essere rinchiusa in un piccolo appartamento nell’ordinaria Bruxelles, fino al giorno in cui decide di ribellarsi contro il padre, entrare nel suo computer e trapelare al mondo intero la data fatale della loro morte. Improvvisamente tutti cominciano a pensare a cosa fare con i giorni, i mesi, e gli anni che hanno ancora a disposizione…
Regia: Jaco van Dormael. Con: Benoît Poelvoorde, Yolande Moreau, Catherine Deneuve.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY