Sale su un albero e dà in escandescenze contro Carabinieri e Polizia, arrestato

0
529

CIVITAVECCHIA – Nel pomeriggio di ieri gli agenti delle Volanti del Commissariato di Civitavecchia, in collaborazione con la pattuglia del nucleo radiomobile dei locali Carabinieri, hanno tratto in arresto un 23enne civitavecchiese per i reati di oltraggio, resistenza, violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

La pattuglia interveniva in via Carlo Calisse avvisata dalla Sala Operativa del Commissariato. Giunta sul posto, e raggiunta da una pattuglia dei locali Carabinieri, gli agenti notavano un ragazzo che versava in un evidente stato di agitazione arrampicato su un albero ad un’altezza di circa quattro metri.

Quest’ultimo, alla vista delle Forze dell’Ordine dava ancor di più in escandescenza, tanto che con atteggiamento minaccioso e di sfida saltava giù dall’albero scagliandosi contro di essi, ma prontamente veniva bloccato.

Il 23enne non si dava comunque per vinto, infatti tentava, spintonando e scalciando gli agenti, di darsi alla fuga, azione che comunque risultava vana grazie alla cooperazione tra le pattuglie intervenute. Una volta ben assicurato, il giovane veniva tradotto presso gli Uffici del Commissariato di P.S. di Civitavecchia, dove continuava a fare resistenza e minacciare gli tutti agenti presenti. Questi, quindi, veniva tratto in arresto per rispondere dei reati di oltraggio, resistenza, violenza nonché lesioni personali contro quest’ultimi e messo a disposizione dell’Autorità giudiziaria per il rito di direttissima.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY