Rubano energia elettrica per 60.000 euro, arrestati

0
434

CIVITAVECCHIA – I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia, nell’ambito dei serrati servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati contro la persona e il patrimonio, hanno arrestato 4 persone per furto di energia elettrica.

Nello specifico i Carabinieri della Stazione di Torrimpietra hanno avviato una specifica attività investigativa a seguito di insoliti “black out” verificatisi sempre nella stessa cabina elettrica. A quel punto i militari hanno voluto vederci chiaro e così hanno iniziato a monitorare la zona mediante servizi svolti anche con personale in borghese. Una volta individuata l’area, abitata da un gruppo di giostrai, hanno attuato un blitz con l’intervento di numerose pattuglie e del personale tecnico del gestore dell’energia elettrica.
I militari all’esito del controllo hanno arrestato B.P.,45enne, A.S., 25enne, L.R. 48enne, e Z.A.S., 60enne, perché responsabili di furto di energia elettrica.

Nel corso dell’attività i militari hanno accertato che i primi due avevano realizzato un allaccio abusivo direttamente a un palo della corrente elettrica, mentre gli altri due avevano manomesso il contatore a loro intestato al fine di falsarne il consumo. Proprio queste erano state le cause dei ripetuti “black out” in quella zona, che oltre a creare un disservizio per gli utenti hanno messo in pericolo la propria incolumità.
Dai primi riscontri effettuati dai tecnici sembrerebbe che i quattro individui avrebbero causato un danno economico di circa 60 mila euro.

I quattro individui al termine degli accertamenti sono stati condotti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per rispondere del reato di furto aggravato.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY