Ristoratore si allaccia alla rete pubblica e ruba 25.000 euro di energia

0
669

TORRIMPIETRA – Intensificati i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati contro la persona e il patrimonio. In quel contesto è stato arrestato C.M., 62enne, per furto di energia elettrica.

In particolare i Carabinieri della Stazione di Torrimpietra (RM) nell’ambito di mirato controllo svolto con il supporto di personale tecnico della società ENEL, hanno accertato che C.M. aveva manomesso il contatore del ristorante del quale è titolare, realizzando un allaccio abusivo diretto alla rete elettrica pubblica, falsando la registrazione dell’effettivo consumo. Il contatore è stato sottoposto a sequestro per gli accertamenti del caso e per valutare il danno economico causato che, al momento, è stato stimato in circa 25000,00 €.

La problematica degli allacci abusivi reca nocumento alla società danneggiata e crea problematiche in ordine alla sicurezza stante che questi allacci, spesso, vengono effettuati da soggetti che si improvvisano “elettricisti” ponendo in serio pericolo l’incolumità propria e di tutti i fruitori dell’impianto.

L’uomo, al termine degli accertamenti di rito, è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari a disposizione della competente Autorità Giudiziaria in attesa della celebrazione del rito direttissimo fissato per la mattinata odierna.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY