Doveva scontare un mese di carcere, 34enne riportato dentro

0
328

CIVITAVECCHIA – Nel pomeriggio di ieri, venerdì 23 settembre, nell’ambito dei servizi ad “Alto Impatto” disposti dal Questore D’Angelo, gli equipaggi del Nucleo Prevenzione del Crimine, in collaborazione con gli agenti del locale commissariato di Polizia, diretto dal dr. Giovanni Lucchesi, hanno effettuato controlli straordinari finalizzati al contrasto dei fenomeni di illegalità e per prevenire e reprimere i reati, nel territorio dei comuni di Ladispoli, Cerveteri, Campo di Mare e Marina di S. Nicola.
Durante il servizio, a fronte dei 4 controlli amministrativi eseguiti, è stata rilevata un’infrazione nei confronti di un bar di Ladispoli, sanzionato con € 300,00 per la mancata esposizione della prescritta licenza d’esercizio; inoltre, sono stati effettuati 8 posti di controllo, durante i quali si è proceduto al controllo di 92 persone e, grazie al “Progetto Mercurio”, è stato possibile eseguire verifiche su 1.035 veicoli, rilevando 3 infrazioni al codice della strada, due delle quali per mancata copertura assicurativa, con conseguente sequestro amministrativo del mezzo.
Nell’ambito dell’attività operativa, a Ladispoli, gli agenti della Squadra di PG del Commissariato, al termine delle ricerche, hanno catturato ed associato presso il Carcere di Aurelia un 34enne di origini siciliane, colpito da Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dalla Corte d’Appello di Palermo, dovendo scontare 1 mese di reclusione per reati contro il patrimonio, in revoca ad un precedente decreto di sospensione di ordine di esecuzione per la carcerazione e ripristino del medesimo.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY