Arrestato pluripregiudicato macedone alla guida di un’automobile rubata

0
409

Civitavecchia – Un 27enne pluripregiudicato macedone viaggiava a bordo di un’autovettura risultata rubata. Tenta di sottrarsi al controllo di Polizia ma, inseguito a piedi e bloccato dagli agenti del Commissariato, viene tratto in arresto perché colpito da Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere, ed, altresì, sarà denunciato per ricettazione e detenzione di strumenti atti allo scasso.

Nella serata di ieri, 21/04/2016, gli agenti della Squadra Volanti del Commissariato hanno catturato e tradotto in carcere un 27enne pluripregiudicato di origini macedoni, colpito da Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere e, poiché l’auto su cui viaggiava è risultata rubata, verrà denunciato in stato di libertà per rispondere di ricettazione ed, altresì, di possesso ingiustificato di strumento atti allo scasso.

Durante il servizio di controllo del territorio in zona centro cittadino, una Volante intimava l’ALT ad un’autovettura il cui conducente, dopo aver fermato il mezzo, tentava di fuggire a piedi, venendo immediatamente inseguito e raggiunto dagli agenti che lo bloccavano, sottoponendolo al controllo di Polizia.

Dagli accertamenti effettuati, è emerso che il veicolo era stato rubato la notte precedente in questa Via Achille Montanucci e, inoltre, l’uomo, un 27enne di origini macedoni residente nel viterbese ma domiciliato in un comune grossetano, trovato in possesso di uno “spadino” metallico ed un martelletto del tipo frangivetro in dotazione alle carrozze ferroviarie, è risultato destinatario di un’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal Tribunale di Grosseto.

Nel prosieguo delle indagini è emerso che, la mattina del giorno precedente, il fermato, mentre con un compare si trovava a Santa Marinella e viaggiava con un’altra autovettura rubata, si era sottratto al controllo di una pattuglia dei Carabinieri fuggendo in direzione opposta e, mentre dopo un rocambolesco inseguimento veniva bloccata l’auto in fuga e fermato il complice, il macedone riusciva a far perdere le proprie tracce.

L’arrestato, al termini dei rituali di Legge, è stato associato al Carcere di Borgata Aurelia, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria e, stante gli elementi probatori acquisiti, lo stesso verrà denunciato in stato di libertà per rispondere di “ricettazione” e “possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso”, mentre, l’autovettura recuperata è stata restituita al legittimo proprietario.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY