Volontari a pronti a pulire il “Mare d’inverno”

0
114

LADISPOLI – Tutto pronto per “Il Mare d’Inverno”, iniziativa arrivata alla XXI° edizione e promossa dall’associazione ambientalista “Fare Verde”. Nel nostro comprensorio due le città coinvolte: Ladispoli e Tarquinia. A Ladispoli l’appuntamento è per domani, sabato 26 gennaio, sul lungomare Marina di Palo a partire dalle ore 9.30, con i volontari dell’associazione ambientalista che saranno affiancati anche quest’anno dalle associazioni “Insieme”, “Memento Naturae”, “NaturalMente” “2punto11” di Fiumicino e “Giovane Italia” Ladispoli. “L’iniziativa di Fare Verde ha l’obiettivo di riportare al centro dell’attenzione la necessità di ridurre i rifiuti e riciclarli più possibile – spiega Walter Augello, responsabile locale per Fare Verde sul territorio – le discariche devono essere considerate per quello che sono: l’ultima soluzione possibile per i rifiuti che non si riescono a eliminare o riciclare. Nuovi inceneritori, in un ciclo virtuoso dei rifiuti, sarebbero inutili. Le operazioni di pulizia promosse da Fare Verde – sottolinea ancora Walter Augello – saranno l’occasione per informare i cittadini sulle possibilità di riduzione del mare di rifiuti che invade le vie delle nostre città, le strade, le autostrade, le ferrovie che attraversano le campagne, le aree industriali e i quartieri residenziali, le cime delle montagne e i boschi, i prati e, naturalmente le spiagge. Ai cittadini sarà distribuito un volantino con informazioni sul ciclo dei rifiuti e alcuni consigli utili per ridurli a partire dall’acquisto. I volontari di Fare Verde che puliranno le spiagge coglieranno l’occasione per fare anche un censimento dei rifiuti raccolti. Una specie di ‘hit – parade’ – conclude il responsabile locale di Fare Verde – dei rifiuti dove saranno elencati i tipi e le quantità di rifiuti raccolti. Questo per dimostrare che sulle spiagge ormai si trova di tutto ed è dovere dei cittadini e delle pubbliche amministrazioni cooperare per tenerle pulite.” “Delle nostre spiagge e del nostro mare inquinati non dobbiamo ricordarcene sono in prossimità delle vacanze estive e della bella stagione quando ‘fuggiamo’ dalla città alla ricerca di qualche ora di relax – spiega Riccardo Oliva, presidente dell’associazione ambientalista romana ‘Memento Naturae’, – dobbiamo cambiare modo di vedere la natura stessa: noi siamo fortemente contrari ad una visione della Natura subordinata agli interessi del genere umano. La vita non può essere ridotta ad aspetti soltanto materiali. Le leggi della Natura non rispondono a logiche economico-finanziarie. Forse dovremmo riscoprire la sacralità, presente in molte culture lontane dalla nostra che vede mari, montagne e la natura tutta avere una propria sacralità che li preserva dall’aggressione dell’uomo contemporaneo.” “Crediamo fortemente in questa iniziativa – afferma Matteo Barone Presidente dell’Associazione Natural-Mente – serve dare segnali, far capire che tutti insieme possiamo migliorare l’ambiente che ci circonda anche con piccoli gesti quotidiani. Ed è per questo che diamo appuntamento a tutti domenica 29 gennaio dalle ore 9,30 sul lungomare Marina di Palo, l’ho voluto ribadire perché è fondamentale la partecipazione di tutti, soprattutto della classe dirigente di questa città che per prima deve dare l’esempio.”
A Tarquinia invece l’appuntamento è per domenica 17 febbraio, con i volontari locali impegnati, armati di guanti, rastrelli e sacchi, a raccogliere e censire i rifiuti presenti sulla spiaggia “Le Saline” a Tarquinia Lido. La partecipazione è aperta a tutti, singoli o associazioni. Ciascun partecipante riceverà un sacco e i guanti. Per maggiori informazioni si può contattare l’associazione telefonando al numero 339.5974652 oppure per e-mail all’indirizzo tarquinia@fareverde.it.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY