Vitorchiano. Turisti da tutta Italia nel borgo medievale

0
185

VITORCHIANO – Grazie anche alle condizioni meteorologiche pienamente primaverili, a Vitorchiano si sta registrando una massiccia presenza di turisti. Il piccolo borgo si inserisce così tra i maggiori poli di attrazione di tutta la provincia di Viterbo. Visitatori da ogni parte d’Italia hanno ammirato, negli ultimi fine settimana, il centro storico medioevale con le sue chiese, gli antichi palazzi e i caratteristici vicoli, raggiungendo anche il belvedere con il Moai da cui si gode di una splendida veduta della rupe su cui si erge.
Questo inizio di primavera fa ben sperare per la stagione turistica, soprattutto in vista degli importanti eventi in programma a Vitorchiano a partire da maggio, con i festeggiamenti in onore del patrono San Michele Arcangelo, e costituisce un buon viatico per tutte le attività operanti nel settore turistico e per quelle a esso collegate: ristorazione, accoglienza, vendita di souvenir e prodotti tipici.
Il Comune tiene a evidenziare che tutto questo è una dimostrazione del lavoro di “ripulitura” dell’immagine di Vitorchiano già portato avanti dalla precedente amministrazione Olivieri e oggi ripreso con forza dall’amministrazione Grassotti. Tutto ciò come preludio agli appuntamenti dell’estate come Peperino in Fiore, la Notte Rosa, le tradizionali processioni con le Confraternite, il Carnevale estivo, la rassegna teatrale Fidelitas, il Jazz Trumpet Festival a fine luglio, la Sagra del Cavatello, solo per citare i principali. Inoltre vanno ricordate altre due attrattive entrambe in località Pallone: la collezione di peonie del Centro Botanico Moutan e, da maggio, al Parco Cinque Sensi a piedi scalzi, grande novità dell’offerta turistica locale.
Il sindaco Ruggero Grassotti rinnova i ringraziamenti alla Pro Loco e a tutte le associazioni il cui impegno è prezioso e fondamentale per la vita e l’immagine di un paese pronto e capace di mostrare tutte le sue bellezze e potenzialità.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY