Vinitaly, Pascucci: “Cerveteri città fondata sul vino”

0
172

CERVETERI – “Il Vinitaly di Verona nel padiglione Lazio ha ospitato tre vini di Cerveteri, il vino di casa nostra in mostra davanti a migliaia di persone e ed enologi provenienti da tutta Italia e non solo. Una straordinaria vetrina per il prodotto che rende la nostra città famosa nel mondo”. Queste le parole di Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri, di ritorno dal Vinitaly di Verona, conclusosi nella giornata di ieri dopo quattro giorni di grandi numeri in termini di visitatori e cantine presenti.
Ben tre le etichette di Cerveteri: si tratta della Cantina Cerveteri, che nell’occasione ha presentato una nuova etichetta, del Casale 100Corvi e della Tenuta TreCancelli.

“Anche quest’anno la Regione Lazio e soprattutto Cerveteri sono state tra le protagoniste di quella che è la manifestazione più prestigiosa, rappresentativa e importante nel mondo dell’enologia – ha dichiarato Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – la nostra città nasce come punto in cui si fonda la civiltà italica e oggi il simbolo della nostra città è il Cratere di Eufronio, un vaso meraviglioso riportato dopo tante battaglie dagli Stati Uniti all’Italia, e poi dopo un lungo percorso riportato a Cerveteri, un contenitore dove gli Etruschi erano soliti mettere del vino. La partecipazione al Vinitaly di ben tre cantine della nostra città non può che rappresentare un vanto per Cerveteri, che ancora una volta, si dimostra essere una città che fonda le sue origini nel vino”.

Presenti nel padiglione del Lazio, oltre al Governatore del Lazio Nicola Zingaretti, il Presidente di ARSIAL Antonio Rosati, che il Sindaco Pascucci ha ringraziato personalmente per il grande impegno profuso e gli ottimi risultati raggiunti nel campo di promozione e valorizzazione del settore agricolo e vitivinicolo.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY