”Tra Terra e Mare. Un tuffo nell’archeologia”

0
251

LADISPOLI – Successo per  l’evento “Tra Terra e Mare. Un tuffo nell’archeologia”, svoltosi domenica 30 novembre grazie alla collaborazione del Gruppo Archeologico Romano – Sezione Ladispoli, del Nucleo Sommozzatori Protezione Civile della FIAS – Federazione Italiana Attività Subacquee e dell’associazione ambientalista Marevivo.
L’evento – spiegano il delegato al controllo delle acque marine Flavio Cerfolli e il delegato alla valorizzazione dei beni archeologici Elisa Pennacchia – attraverso un presentazione delle testimonianze storico-archeologiche diffuse sul territorio, mirava a sviluppare una percezione del bene culturale come ricchezza della comunità, alla cui conservazione e valorizzazione ciascuno può contribuire. Si è trattato di un invito a compiere un itinerario articolato di conoscenza che ha condotto i partecipanti attraverso più tappe partendo dalla villa romana la Grottaccia per poi proseguire presso il Monumento Naturale Palude di Torre Flavia, concludendosi con un’immersione dimostrativa da parte della FIAS. Tutto ciò è stato reso possibile grazie un’operazione di pulizia volontaria delle aree verdi presenti presso la villa romana della Grottaccia; un intervento che ha valorizzato il sito archeologico e lo ha reso fruibile ai visitatori; si ringrazia per la collaborazione la società Massimi Eco Soluzioni, sponsor dell’evento.

I due delegati ringraziano tutti coloro che hanno reso possibile questo evento a partire dai Consiglieri Maria Concetta Palermo, Fabio Ciampa, Stefano Fierli e Federico Ascani (Area Metropolitana Roma Capitale), Genesio Lupini (Presidente del Gruppo Archeologico Romano – Sezione di Ladispoli) e i soci del GAR, Giuseppe Piras (Presidente della Federazione Italiana Attività Subacquea – sezione Roma) ei sommozzatori della Protezione Civile.

Ulteriori ringraziamenti vanno a Luigi Cicillini di Centro Mare Radio, il fotografo Paolo Gennari, l’angolo del caffè di Stefano Massimi e tutti i cittadini che hanno trascorso con noi una domenica all’insegna dell’archeologia e della natura.
Un particolare ringraziamento va al Camping “La Torretta” di Ladispoli di Franco Palombiper la calorosa accoglienza dimostrata a sostegno dell’evento.
“L’iniziativa – concludono – è stato un primo passo per avvicinare alle ricchezze del nostro territorio, i cittadini e non solo”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY