Telecamere nascoste per contrastare le discariche abusive

0
260

SANTA MARINELLA – Il territorio comunale di Santa Marinella sarà dotato, entro circa due settimane, di altre dodici telecamere di videosorveglianza, che andranno ad aggiungersi alle ventidue già esistenti, ubicate nei luoghi più critici della città, sia dal punto di vista della sicurezza che per combattere e contrastare l’abbandono di rifiuti. A quelle fisse, sono previste anche delle telecamere mobili “nascoste”, le quali saranno utilizzate in special modo per individuare i responsabili dell’abbandono indiscriminato di rifiuti sulle colline e nelle campagne di Santa Marinella. Le riprese saranno attive 24h24 attraverso una sala operativa ubicata all’interno della sede della Polizia Locale.
Queste le nuove postazioni fisse: Via della Fornacetta intersezione Via dei Fiori; Zona Perazzeta presso Isola Ecologica comunale; P.zza dell’Unità d’Italia; Via Aurelia rotonda Piscina Comunale; Zona Prato del Mare rotonda spartitraffico; P.zza Trieste; P.zza Civitavecchia; Via Aurelia presso Passeggiata; Via Aurelia intersezione Via Meleagro; Via Aurelia intersezione Lungomare G. Marconi (ingresso nord e sud); Via di Poggio del Principe; Lungomare Pyrgi – Santa Severa.
“Con questo nuovo progetto – ha dichiarato il Sindaco Roberto Bacheca – andiamo ad implementare un servizio attivato già da diversi anni e che ha indubbiamente prodotto risultati importanti, sia per quanto riguarda la prevenzione e la sicurezza dei cittadini sia dal punto di vista del contrasto all’abbandono dei rifiuti ai bordi delle strade e vicino le campane per la raccolta del vetro. La Polizia Locale ha infatti comminato decine e decine di contravvenzioni a coloro che continuano imperterriti a deturpare il territorio, anche grazie al supporto delle immagini riprese dalle telecamere”.
“Un’azione decisa e concreta per combattere coloro che, senza alcun senso civico e di rispetto dell’ambiente continuano a sversare i loro rifiuti nelle nostre campagne, arrecando un doppio danno alla comunità – aggiunge il consigliere Maggi – Abbiamo previsto sanzioni severe affinché questa brutta abitudine cessi una volta per tutte. Inoltre, a breve, invieremo ai proprietari dei terreni ubicati nelle zone collinari un’ordinanza per la pulizia e la bonifica dei siti oggetto di discariche abusive con conseguente apposizione di recinzioni e/o delimitazioni che possano scoraggiare azioni simili”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY