Tarquinia ricorda Angelo Jacopucci a 40 anni dalla sua scomparsa

0
266

TARQUINIA – Stamani, presso il cimitero comunale San Lorenzo, si è celebrata la cerimonia di commemorazione in ricordo del campione di boxe Angelo Jacopucci, scomparso quaranta anni fa dopo l’incontro contro l’inglese Alan Minter valido per la cintura europea.

Alla breve cerimonia hanno preso parte le Autorità civili, militari e religiose, il Vicesindaco Martina Tosoni, il consigliere delegato allo sport Stefano Zacchini, parte dell’Amministrazione Comunale, la famiglia e gli amici più cari. Presenti anche le Associazioni Sportive tarquiniesi e la Nazionale Dilettantistica Italiana e Moldava di boxe.

“Porto il saluto del Sindaco Pietro Mencarini il quale si stringe al dolore a al ricordo dei familiari in questa giornata dedicata al nostro campione Angelo Jacopucci – ha dichiarato il vicesindaco Tosoni – L’ amministrazione comunale ha messo in campo, nell’anno corrente, molte iniziative al fine di ricordare il grande valore morale, sportivo, umano del nostro concittadino. Ringrazio quindi le Autorità civili, militari, le associazioni sportive, la Nazionale dilettantistica di pugilato moldava ed italiana, gli amici e coloro che sono intervenuti. La storia di Angelo, se pur tragicamente conclusa, è un esempio di vita per tutti”.

“Ricordare Angelo per chi, come me, non ha avuto il piacere di vivere quei momenti, non è semplice, ma grazie ai racconti dei suoi amici più cari e ad Alberto Renzi, presidente dell’associazione pugilistica tarquiniese di allora, sono riuscito a scoprire il mito di Angelo – ha aggiunto il consigliere Zacchini – Angelo è l’esempio di chi, attraverso sacrifici, sudore e tanta disciplina è riuscito a coronare il proprio sogno, arrivando ai vertici della boxe italiana, scrivendo la storia di questo sport.”

La cerimonia si è conclusa con la deposizione di una targa sulla lapide dell’atleta. La famiglia e gli amici hanno ricordato Angelo riportando parole che hanno suscitato tra la folla attimi di commozione.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY