Tarquinia. Oltre 600 reclami sul servizio idrico raccolti dall’Ufficio comunale

0
493

TARQUINIA – Sono 619 i cittadini che, in un mese di apertura, si sono recati presso il Palazzo Comunale di Tarquinia per presentare un reclamo scritto sul servizio idrico. L’ufficio informativo, istituito dal Sindaco Pietro Mencarini, é stato condotto dal consigliere comunale Maurizio Perinu, incaricato del servizio idrico e dei rapporti con la società Talete Spa, grazie anche alla collaborazione con i consiglieri comunali Stefania Ziccardi e Silvano Olmi.

I cittadini hanno presentato le loro lamentele per iscritto, compilando e firmando un modulo predisposto dagli uffici comunali.

La totalità dei cittadini, riferisce una nota stampa del Comune, si è espressa sulla necessità di riaprire un ufficio informativo della Talete a Tarquinia e il 90% di loro ha segnalato di avere difficoltà a comunicare con la società idrica attraverso il numero verde. Il 65% dei cittadini denuncia di avere avuto problemi a comunicare con gli operatori della Talete, mentre il 30% non ha avuto risposte alle mail inviate e il 35% lamenta mancati chiarimenti sulle fatture ricevute. Il 45% degli utenti ha avuto difficoltà nel comunicare l’auto lettura del contatore e il 26% non ha trovato registrate nelle fatture le letture del misuratore comunicate in precedenza.

“Ringrazio i cittadini, il Sindaco Mencarini e i colleghi Ziccardi e Olmi – dichiara Maurizio Perinu – il nostro è stato un lavoro molto impegnativo ma che ci ha consentito di raccogliere lamentele e proposte della cittadinanza. Abbiamo accolto gli utenti e registrato le loro segnalazioni, alcune di particolare rilievo.”

Tutto il materiale raccolto sarà oggetto di un dialogo nei confronti della Talete. Il Sindaco, porterà all’attenzione di tutti gli organi della società idrica le richieste della popolazione: riapertura dell’ufficio informazioni, ottimizzazione del servizio, funzionamento del numero verde.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY