Tarquinia. Gli studenti che abitano in campagna lasciati a piedi, insorgono i genitori

0
284

TARQUINIA – Ricordate la lotta portata avanti dagli studenti residenti nella campagna del Comune di Tarquinia, per ottenere il servizio di trasporto per raggiungere la scuola? Il servizio, di concerto tra l’Amministrazione Comunale e la Ditta dei trasporti, è andato a buon fine fino al giorno prima delle vacanze di Natale, ma una brutta sorpresa attendeva i ragazzi con il nuovo anno.
“Il 7 gennaio – denunciano le famiglie degli studenti della campagna di Tarquinia – senza preavviso, è stato sospeso il servizio di trasporto delle linee J e K. I ragazzi hanno atteso alle fermate autobus che non sono mai passati. Un comportamento inaccettabile, una mancanza totale di rispetto nei loro confronti e delle loro famiglie. Il servizio di trasporto delle linee, J e K, ottenuto con molta tenacia dai ragazzi che adesso sono di nuovo pronti a scendere in strada per far valere i propri diritti. Di chi sia la responsabilità verrà accertato nei prossimi giorni, ciò che si vuole evidenziare è l’enorme disagio causato alle famiglie e la mancanza di informazione nei confronti di chi ha pagato l’abbonamento per il mese di gennaio senza servizio garantito“. “Il 30 dicembre – concludono indignati i genitori – l’Amministrazione Comunale delibera di proseguire con il servizio fino al 31/12/2016. Ma allora che cosa è successo? Chiediamo chiarezza e che si trovi una soluzione immediata altrimenti i ragazzi non potranno frequentare regolarmente le lezioni“.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY