Tarquinia. “Agosto, bando mio non ti conosco!”

0
172

TARQUINIA – “Ancora una volta i soldi dei cittadini vengono amministrati dalla giunta Mazzola, sbagliando tempistiche e modalità: premesse fondamentali per la buona riuscita di un evento culturale che può rappresentare una boccata di ossigeno per Tarquinia”. Con queste parole il M5S ha espresso forti dubbi in merito all’organizzazione del 2° Festival della Letteratura Breve, un evento culturale finanziato dalla Regione che si terrà dal 22 al 25 settembre prossimo a Tarquinia.

Il Festival di quest’anno ha in calendario quattro giorni di attività, incontri e spettacoli con dieci lectio brevis e dieci scrittori, tre spettacoli e concerti, un laboratorio di scrittura, un laboratorio di poesia e due proiezioni di film.

Peccato, però, – hanno precisato dal Movimento – che l’avviso pubblico agli operatori del settore,  interessati a partecipare alla procedura per affidamento dell’organizzazione di un così importante evento, (la cui spesa prevista è di euro 80.580 a carico della Regione) sia stato pubblicato sull’albo comunale dall’8 al 24 agosto. Periodo difficile e di distrazione, tra chiusure e ferie, per gli operatori locali che intendono manifestare il proprio interesse al bando.” 

“Ma ancor più difficile – hanno aggiunto – sarà la partecipazione vera e propria alla gara, considerato che il disciplinare per la presentazione delle offerte e la data ufficiale dell’evento, è pervenuto alle ditte solo il 1° settembre, con scadenza 12 settembre. Appena una manciata di giorni per imbastire l’offerta e solo 8 GIORNI lavorativi per organizzare una manifestazione di questa entità.”

“Visto che il capitolato prevede consistenti oneri a carico dell’affidatario come la realizzazione e distribuzione di tutto il materiale pubblicitario (300 manifesti, 1.000 libretti, 20.000 pieghevoli, striscioni, realizzazione del sito web dedicato e documentazione video), il tempo a disposizione per organizzare un evento di qualità, gli ingaggi con autori e artisti è veramente irrisorio.  A meno che – hanno  concluso i Cinque Stelle –  l’operatore che vincerà non sia dotato di “preveggenza”.

Antonella Marrucci

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY