Si chiude la XX edizione di “Tarquinia a porte aperte”

0
141

TARQUINIA – La XX edizione di “Tarquinia a porte aperte – Un museo nella città” si chiude tra teatro e scultura. Il 27 novembre, alle ore 17.30, la sala Sacchetti (via dell’Archetto n. 4), sede della Società Tarquiniense Arte e Storia, ospiterà lo spettacolo Drug GojKo (a cura dell’associazione culturale Real Dreams di Tuscania) monologo di Pietro Benedetti, per la regia di Elena Mozzetta, che narra le vicende di Nello Marignoli, classe 1923, gommista viterbese, radiotelegrafista della Marina militare italiana sul fronte greco-albanese e, a seguito dell’8 settembre 1943, combattente partigiano nell’Esercito popolare di liberazione jugoslavo. Lo spettacolo, che si avvale della testimonianza diretta di Marignoli, riguarda la storia locale, nazionale ed europea assieme, nel dramma individuale e collettivo della Seconda guerra mondiale. Una storia militare, civile e sociale, riassunta nei trascorsi di un artigiano, vulcanizzatore, del Novecento, rievocati con un innato stile narrativo, emozionante quanto privo di retorica. Il 28 novembre, nella sala delle Arti della biblioteca comunale “Vincenzo Cardarelli” (via Umberto I n. 34), alle ore 17, si terrà la presentazione del “Progetto Delfino”, una scultura per la pace nel mondo. Il fine settimana vedrà anche gli appuntamenti del festival “Pagine a colori” e l’ultimo incontro della rassegna “Cin’è musica concerto”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY