S. Marinella. “Project cimitero: il saccheggio continua”

0
189

SANTA MARINELLA – In una conferenza del 12 aprile il sindaco Tidei ha ribadito che i tremila loculi del cimitero di S. Marinella saranno costruiti grazie ad un Project financing, malgrado l’opera sia completamente inutile e netta la perdita economica per il comune e per la collettività. Il Cimitero infatti rende più di quanto costa e costituisce, assieme allo stabilimento comunale della passeggiata, un bene prezioso per risalire negli anni la china del default. Non è un caso infatti che siano proprio questi i beni che il sindaco Tidei intende affidare ad un privato grazie ad i Project financing. Quello per i “project” è per Tidei davvero un vecchio amore, se non una vera e propria ossessione. S. Marinella non era in default eppure Tidei fu capace nel 2007 di annullare un bando europeo per la costruzione della sede comunale già espletato per procedere ad un folle “project financing” con cui alienava quasi l’intero patrimonio immobiliare comunale, ma che gli costò allora la poltrona di sindaco. Per rimettere in sesto lo stabilimento ed il cimitero non occorrono opere faraoniche né l’alienazione pluridecennale del bene, come argomentato con cifre alla mano dal Consigliere Casella in numerosi comunicati stampa. I loculi necessari sono attualmente meno di 200, senza considerare quelli “in scadenza” nel prossimi 5 anni. Ricordiamo che i loculi costruiti in project financing a Ladispoli vengono pagati non 2000 ma ca. 5000 euro dai cittadini, tutto denaro che non va alle casse comunali ma al costruttore. Se Bacheca ha prosciugato in dieci anni di politiche clientelari le casse del comune, Tidei intende completare il saccheggio mettendo le mani sul patrimonio pubblico, condannano così S. Marinella ad un default perpetuo. Confidiamo che la cittadinanza non glielo permetterà, nemmeno questa volta.

PRC S. Marinella

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY