S. Marinella. Il Piano di emergenza comunale approda in Consiglio

0
121

CERVETERI – Il PEC, il Piano di Emergenza Comunale, approda finalmente in Consiglio Comunale. Lo comunicano il Sindaco Roberto Bacheca ed il Consigliere Massimiliano Calvo.
“E’ stato indubbiamente un lavoro lungo e impegnativo – dichiara Calvo – che ha necessitato di numerosi passaggi e pratiche nei diversi uffici comunali coinvolti, ma che ci ha portato finalmente alla stesura di un PEC moderno ed efficace. Il primo problema di Santa Marinella è il dissesto idrogeologico attraversata da diversi corsi d’acqua e dove, nel tempo, si è costruito troppo e molto spesso con criteri certamente discutibili. Oggi, a distanza di tanti anni, secondo le normative vigenti, dovevamo attenerci a disposizioni ben precise che hanno ‘ritardato’, di fatto, la stesura del PEC. Senza contare che le difficoltà derivano anche dalla conformazione del territorio, dalla sua estensione (22 km di lunghezza) e dalle direttrici che attraversano il centro abitato (Aurelia-Ferrovia-Autostrada) che creano un ‘tappo’ artificiale a regolare deflusso delle acque verso il mare.
“Nonostante ciò – aggiunge Calvo – attenendoci alle nuove direttive del 2015, imposte a tutti i Comuni del territorio nazionale, andiamo oggi a presentare un Piano di Emergenza Comunale all’avanguardia e perfettamente in linea con i criteri imposti dalla Protezione Civile Nazionale, con l’obiettivo di tutelare e garantire la sicurezza dei nostri concittadini in caso di calamità. Ringrazio tutti coloro che si sono impegnati nella stesura di questo Piano, dagli uffici comunali interessati, al Comando di Polizia Locale, alle associazioni di protezione civile della città che hanno collaborato”.
“C’è indubbiamente grande soddisfazione – ha aggiunto il Sindaco Bacheca – poiché siamo consapevoli di aver fatto un buon lavoro, anche se questo ha comportato un oggettivo ritardo. Ma quando si parla della sicurezza dei cittadini e della prevenzione del territorio, non possiamo permetterci di fare errori che potrebbero rivelarsi fatali in caso di calamità naturali. Ogni ruolo è stato definitivo, così come i luoghi e le strutture che dovranno essere utilizzate in caso di intervento. Il Piano verrà a breve presentato ufficialmente alla cittadinanza – ha concluso il Sindaco – poiché tutti i cittadini sappiano come comportarsi in caso di necessità”.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY