S. Marinella. Il comune aderisce al sistema pubblico di connettività dei pagamenti

0
235

SANTA MARINELLA – Il Comune di Santa Marinella ha aderito al “Nodo dei pagamenti – Spc” dell’Agenzia per l’Italia digitale.
Nell’ultima giunta comunale, una deliberazione proposta dall’assessore Roberto Marongiu ha infatti sancito questo passaggio determinante per lo sviluppo di nuove modalità di accesso alla Pubblica Amministrazione da parte dei cittadini.
Il “Nodo dei Pagamenti” è una piattaforma cui tutte le Amministrazioni devono obbligatoriamente aderire, istituita dal Codice dell’amministrazione digitale per attuare la possibilità di effettuare pagamenti con modalità informatiche da parte dei cittadini.
Attraverso il Sistema pubblico di connettività Spc, la piattaforma consente l’interoperabilità tra Pa e agenzie di riscossione attraverso strumenti condivisi di riconoscimento unificati, che assicurano l’autenticazione certa dei soggetti interessati in tutta la gestione del processo. Si tratta, quindi, di un passaggio importante e che, soprattutto, permette di poter proporre ai cittadini online una serie di servizi di pagamento certificato, velocizzando e razionalizzando ulteriormente il processo di riscossione.
“Un ulteriore passo in avanti verso la modernizzazione informatica dell’Ente – afferma il Sindaco Roberto Bacheca – attraverso il quale i cittadini, comodamente da casa, potranno effettuare i pagamenti dovuti al Comune”.
“Con l’adesione a questo innovativo sistema – dichiara l’Assessore Roberto Marongiu – si è provveduto a creare le premesse per nuovi servizi ai cittadini, benché si tratti di una ulteriore tappa di un percorso già da tempo intrapreso da questa amministrazione volto ad una complessiva informatizzazione del proprio apparato, come dimostrano il portale istituzionale e la dotazione del nuovo sistema informativo gestionale nella modalità web nativa, che consente l’accesso al sistema da qualsiasi postazione PC dotata di connessione ad internet. Un vero e proprio cambio di rotta per Santa Marinella, visto che ora le procedure di formazione dei provvedimenti amministrativi si perfezionano telematicamente e questi vengono firmati e conservati digitalmente. Ciò rappresenta senz’altro un investimento, perché un ente moderno deve adeguare ed innovare i propri processi lavorativi e non può, quindi, prescindere dalla modernizzazione delle proprie dotazioni strumentali e dal conseguente aggiornamento professionale del personale. Il nuovo sistema, attraverso il quale i cittadini potranno da casa effettuare i pagamenti dovuti, ad esempio imu, tari, rette per la mensa scolastica, oneri edilizi, cosap, ecc, sarà operativo nel giro di qualche mese. In questo contesto di complessivo rinnovamento diventa però essenziale e prioritario risolvere l’atavico problema della sede comunale, per la risoluzione del quale l’amministrazione porrà il massimo impegno compatibilmente con la scarsissima dotazione di risorse economico-finanziarie comunali, frutto della dissennata politica nazionale e regionale, causa di assoluta mancanza di trasferimenti e finanziamenti statati e regionali, che sta soffocando le amministrazioni comunali di tutta Italia, la cui sopravvivenza è dovuta solo ed esclusivamente alla buona gestione interna del bilancio comunale, come il caso del nostro comune”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY