S. Marinella. I balneari fanno sentire la loro voce

0
196

SANTA MARINELLA – I balneari fanno sentire la loro voce, una voce che si è alzata forte lunedì pomeriggio dall’Hotel Pino al Mare di Santa Marinella e che conta di arrivare sino in Parlamento, dove in questi giorni si deciderà il futuro di migliaia di imprese balneari ed altrettanti posti di lavoro. Ad accogliere impresari, cittadini, Sindaci di città balneari e il sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca, che ha salutato gli onorevoli Maurizio Gasparri, Marcello Fiori, Fabio Armeni, intervenuti a sostegno della causa dei balneari. L’incontro con quella che Bacheca ha definito “una componente fondamentale per il territorio locale e non solo” è stato seguito con attenzione anche da chi non aveva alcun coinvolgimento in merito. Tutti i tecnici ed i politici intervenuti sono stati d’accordo comunque nel tutelare al meglio quella che è un’originalità tutta Italiana, gli oltre 8 mila kilometri di costa, e comunque la politica, anche attraverso il nuovo soggetto RipartIAmo Italia si è data degli impegni: tutelare imprese e lavoratori.
“Aspettiamo il via definitivo a livello nazionale – hanno concluso Gasparri, Fiori, Armeni e Bacheca – si dovranno riconoscere le professionalità e il valore economico e sociale delle oltre 30 mila imprese con più di 100mila lavoratori, tutelando il libero mercato ma impedendo ad Organismi sovranazionali, come le varie Commissioni Europee, di condizionare un mercato fondamentale per il Paese”.
Soddisfatto alla fine il Sindaco Roberto Bacheca: “Ho visto con piacere che tanti cittadini ed operatori di Santa Marinella e dintorni hanno partecipato all’evento, ho raccolto proposte e suggerimenti, anche critiche, serviranno a migliorare l’approccio con i problemi della categoria. Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato all’evento, mi piacerebbe in futuro organizzare altri incontri del genere, magari su altre tematiche come il commercio, il turismo, o l’artigianato, i settori trainanti della nostra economia”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY