S. Marinella. E’ rottura tra Prc e centrosinistra

0
416

SANTA MARINELLA – Rottura definitiva tra il Prc e il centrosinistra a S. Marinella. Con un duro comunicato stampa il Circolo “Benedetti Michelangeli” “prende atto di come i ripetuti appelli all’unità del centrosinistra, rivolti al Pd ma anche alla Lista Civica ‘Un’altra città è possibile’, siano caduti letteralmente nel vuoto”.
“Né il Pd né la Lista – affermano dal Prc – hanno spiegato le ragioni per cui si sia scelto di procedere a ‘primarie di coalizione’ escludendo volutamente tutte le componenti della sinistra (da Psi e Sel fino a ‘Pensiero Popolare’ e al Prc) per includere forze politiche esterne al centrosinistra.
La scelta di rinunciare al contributo della sinistra rende la coalizione elettoralmente assai meno competitiva nei confronti di Bacheca. Dal punto di vista politico si è deciso di emarginare chi si è mobilitato nei comitati cittadini e referendari, preferendo ricandidare a Sindaco personaggi già espressione della vecchia e fallimentare politica, imputabili di essere in conflitto d’interesse, bocciati dalle urne nelle passate elezioni amministrative”.
Il Prc si esprime in modo particolarmente critico soprattutto nei confronti de “Un’altra città è possibile”. “Le ragioni per cui un soggetto innovativo come la Lista Civica si sia prestata ad una operazione così poco democratica – incalzano dal circolo Benedetti Michelangeli – è davvero incomprensibile. La richiesta di vero rinnovamento, di inclusione, di trasparenza, tante volte invocata dai banchi dell’opposizione, sembra essersi infranta alla prima prova concreta di costruzione di un’alternativa, che invece il Prc continua ad indicare come la strada maestra per vincere e per governare la nostra città. Si invitano tutte le forze politiche, i cittadini, le associazioni, le forze civiche escluse dal Pd e dalla sua coalizione – concludono – ad incontrarsi per costruire un soggetto politico che rappresenti la sinistra nelle prossime elezioni comunali”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY