Premiati i vincitori del Concorso musicale Internazionale Città di Tarquinia

0
124

TARQUINIA – Premiati i vincitori del Concorso Musicale Internazionale Città di Tarquinia. Premiata l’eccellenza musicale. Quella delle scuole e dei giovani che hanno partecipato alla manifestazione organizzata dall’IC “Ettore Sacconi”. Un appuntamento che da undici anni contraddistingue la primavera tarquiniese. Il 20 maggio, nella chiesa di San Francesco, si è svolta la premiazione in forma di concerto. I vincitori assoluti delle categorie in concorso si sono esibiti di fronte a un pubblico numeroso che ha affollato le navate del gioiello architettonico della città etrusca.

A fare gli onori di casa la dirigente scolastica Dilva Boem, la dirigente amministrativa Monia Meraviglia, la direttrice artistica Roberta Ranucci e il direttore organizzativo Giovanni Lorenzo Cardia. Presenti la vice sindaca di Tarquinia Martina Tosoni, il consigliere comunale Maurizio Perinu, la vice sindaca di Monte Romano Loredana Gabrielli, la segreteria generale della Uil Scuola Viterbo Silvia Somigli, il dirigente dell’USP di Viterbo Daniele Peroni. Tutti hanno espresso apprezzamenti per la rassegna, evidenziando l’importanza della musica come linguaggio universale e nella formazione didattica. L’edizione 2018 si chiude con 1020 iscritti a rappresentare oltre 60 istituti e conservatori di ogni parte d’Italia e oltre 300 audizioni valutate da una prestigiosa commissione composta da docenti di conservatorio.

«L’aggettivo che descrive l’edizione di quest’anno, – ha detto la prof.ssa Boem – è coinvolgente. Coinvolgente per l’atmosfera che si respira nei giorni del concorso. Coinvolgente per i rapporti che si creano tra docenti, genitori, studenti di realtà diverse».

«Alla base del successo della rassegna c’è un forte impegno organizzativo che inizia in autunno per definire i particolari di una macchina così complessa. – ha sottolineato la dirigente amministrativa Monia Meraviglia – Questo fa sì che tutto si svolga nel migliore dei modi, con le scuole che apprezzano la professionalità e tornano ogni anno con entusiasmo».

«Cresce di anno in anno la qualità, – ha affermato la direttrice artistica Ranucci – perché dietro a tanta bravura c’è un grandissimo lavoro dei docenti. Qualsiasi talento senza un ottimo insegnante, non raggiunge buoni risultati. Il concorso, riconosciuto dal Miur, rappresenta un punto di riferimento per le scuole e i conservatori e una felice tradizione per Tarquinia, che ogni maggio si trasforma nella “città della musica”».

«I premi sono stati assegnati a eccellenze musicali assolute. – ha evidenziato il direttore organizzativo Cardia – Solo per fare un esempio i membri dell’orchestra dell’IC “San Francesco” di Gela hanno eseguito i brani a memoria, senza usare lo spartito. Una cosa eccezionale per giovani tra gli 11 e i 14 anni».

Ringraziamenti vanno alle associazioni Divini Commercianti, Viva Tarquinia e alla Pro Loco Tarquinia e al Cag, il centro di aggregazione giovanile, per la realizzazione dei flash mob in piazza Cavour. All’Accademia Tarquinia Musica, al Lions Club Tarquinia, alla banda “Giacomo Setaccioli”, all’associazione Oltrepensiero di Civitavecchia e alla ditta Cartolandia per il conferimento dei premi speciali.

Il Concorso Musicale Internazionale Città di Tarquinia è patrocinato dalla Regione Lazio, dalla Provincia di Viterbo, dai Comuni di Tarquinia e Monte Romano, e vede la collaborazione del conservatorio “S. Cecilia” di Roma e dell’Accademia Tarquinia Musica.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY