Petizione di Sel per la messa in sicurezza del territorio

0
229

SANTA MARINELLA – A Santa Marinella il partito Sinistra Ecologia Libertà mobilita i cittadini chiamandoli ad una raccolta firme che pare abbia raccolto 200 nominativi in sole sei ore. “I cittadini sono stanchi di pagare il conto dell’incapacità del Sindaco”: è così che il partito motiva la sua iniziativa per la petizione, affermando che la raccolta firme è finalizzata a “chiedere la messa in sicurezza del territorio e l’urgente adozione del piano di emergenza comunale”, ritenendo che l’amministrazione non abbia a cuore le esigenze del territorio.
“Sono anni che ci prendono in giro con progetti e adempimenti mai attuati – lamenta il movimento – per di più mortificando con la loro indifferenza l’impegno di quei cittadini che investono le proprie energie per suggerire, proporre, stimolare soluzioni e interventi migliorativi.” Il partito dunque sprona i cittadini ad agire di più affinchè la giunta possa esaminare le problematiche della città, scongiurando così situazioni di “costante pericolo”.
Il partito di SEL, infattti, oltre ad esprimere preoccupazione in merito ai danni economici che privati ed attività sarebbero costretti a subire, reclamano “scuole sicure, abitazioni e strade messe al riparo dagli allagamenti che si verificano puntualmente ogni volta che la pioggia si fa intensa.”
Per questa ragione il prossimo fine settimana ripeteranno la raccolta di firme, invitando i cittadini a costituire un’alternativa, intenzionati a continuare “fino a quando il sindaco e la sua giunta non si sveglieranno e forniranno risposte concrete per far fronte al degrado strutturale” al quale ritengono che sia sottoposto il comune di Santa Marinella. “Siamo ostaggio dell’inadempienza e dell’incapacità dell’amministrazione”, dichiarano, “ma finalmente i cittadini alzano la testa e su questa protesta condivisa, ci mettono la firma.”

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY