“Non dimentichiamo la nostra storia”

0
234

LADISPOLI – La tradizione ..la cultura..l’arte…la storia… è fatta di un’insieme di piccoli grandi particolari, gesti, abitudini, modi di dire..di fare… luoghi comuni, fatti….., storie, nomi, soprannomi,….che con il passare del tempo vengono adottati da una comunità, nel quotidiano vivere, tutto insieme formano la nostra storia, la storia di ladispoli,… E oggi è molto importante, riuscire a mantenere in vita la nostra cultura, la nostra storia,..le nostre tradizioni…. oggi, nel mondo che inesorabilmente vorrebbe indurci a cambiamenti, ..sia di luoghi che di pensieri…e vorrebbe rubarci il passato per darci un bagaglio fatto solo di presente e futuro…soprattutto ai nostri figli e nipoti…loro sono veramente in pericolo …di non ricordi,…non ci si volta indietro……,.. oggi è fondamentale parlare ai nostri ragazzi, della ladispoli che fù, dei padri e nonni, mamme e nonne, delle loro storie, delle nostre storie, della storia di ladispoli,…solo così riusciremo a non dimenticare,..a tramandare,..a tutelare,… ma soprattutto a far comprendere sempre più forte ai nostri ragazzi, che questa è la loro terra, la loro casa, e non soltanto pensare o dire…abito a ladispoli,…dobbiamo difendere i nostri ragazzi dallo scippo che questo mondo vuole compiere loro,…cancellandogli il passato,…cancellandogli quel bagaglio di storie che gli appartiene,…delle loro, nostre famiglie.Pochi siamo rimasti di ladispolani,… multietnicità…. globalizzazione, modi di vivere e usanse che cambiano, ….gente che sempre più si chiude nel suo piccolo mondo,… gente che avvolte non si riconosce,…. gente che avvolte non riconosce la sua città..Ladispoli,… la città di Ladislao,…. la città di mare,… la città dal cuore d’oro,… ospitale,… generosa,.. ridente,fatta di nomi cognomi …e di soprannomi…., amata e avvolte bistrattata, la nostra ladispoli, oggi fortemente ampliata, fortemente abitata,..e per fare ciò..bisogna tutelare i nostri anziani,..bisogna renderli sempre più partecipi della vita cittadina,..bisogna dare loro rispetto,…bisogna coccolarseli e ascoltarli,…ora…perchè poi sarebbe tardi….loro sono la nostra storia … ma purtroppo quando ti ritrovi amministratori,..che invece di tutelare …le storie…i ricordi..i luoghi di questa nostra terra…di questa nostra ladispoli,..privilegiando e decantando, personaggi che con noi non si sono mai seduti al tavolo,… o pensano solo ai concerti, ai dibattiti, a intitolazioni a chi che sia…o a edificare centri commerciali…., o a realizzare opere che non servono a nulla..ma soprattutto che non ricordano nulla….e che nulla hanno a che vedere con il legame di ladispoli,…cosi facendo frà non molto sparirà la nostra storia,….qualche libricino ..che non leggerà mai nessuno,…e un domani i figli dei nostri nipoti…avranno un bagaglio di ricordi vuoto…in un paese senza identità…fatto di case…centri commerciali…strade…e cartelli stradali…il tutto condito da migliaia di telecamere …che bella prospettiva…,e non è un sogno..lo stiamo toccando con mano,….lo stiamo vedendo….è solo che non ci soffermiamo più…non ci voltiamo più indietro….e, per questo non ce ne accorgiamo…un’esempio…un piccolo rimedio… potrebbe arrivare dalla vecchia e storica cooperativa di pescatori ,…un bel monumento dedicato a loro,…oppure con la realizzazione di un museo storico cittadino…esempio al castellaccio dei monteroni…oppure in piano del vecchio alberghiero,….un segno tangibile di ricordi…dove ogni famiglia lascierebbe un pezzo di storia…..quanti maestri di vita abbiamo nel territorio..nella nostra ladispoli…ebbene diamo loro la possibilità di insegnarci…di lasciarci in eredità i loro ricordi…la nostra storia.

Franco Conte

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY