“No ai cambiamenti climatici”: Ladispoli c’è

0
187

LADISPOLI – In una mattinata di caldo anomalo, sotto un sole cocente e con temperature da primavera inoltrata, quasi a voler dimostrare le ragioni dei manifestanti, si è svolto sabato 2 marzo a Ladispoli il flash mob “No ai cambiamenti climatici”, abbinato alla raccolta firme per la tutela delle zone bianche di Cerveteri e Fiumicino.

Il punto di ritrovo dell’evento è stato il piazzale antistante la Stazione, dove alle ore 10.00 si sono date appuntamento diverse decine di persone, munite di manifesti in cartone riciclato stile Greta Thunberg, la giovane attivista svedese che con le sue proteste si sta ponendo a capo del movimento delle nuove generazioni contro il cambiamento climatico. Il gruppo di manifestanti, con la presenza di una “Befana no-coke”, si è poi trasferito in piazza Rossellini, coinvolgendo nel suo percorso i passanti e quanti si trovavano nella piazza per il sabato di carnevale.

Molte le persone che hanno accettato di farsi fotografare “dentro” la cornice a forma di globo terrestre, con lo slogan “S.O.S. clima: io ci sono”. Anche la raccolta firme ha avuto ottimo riscontro, durante la mattinata sono state raccolte oltre 100 firme a sostegno della causa per le aree bianche di Cerveteri e Fiumicino, perché tali zone siano dichiarate di notevole interesse pubblico, non idonee quindi ad ospitare impianti industriali di trattamento dei rifiuti.

Le associazioni che hanno aderito sono: Animo Onlus, Comitato Mobastapizzodelprete, Comitato Rifiuti Zero Ladispoli, Co.Ri.Ta, Forum Ambientalista Civitavecchia, Libera Presidio Cerveteri – Ladispoli, Lipu Civitavecchia, Marevivo Ladispoli, Natura per tutti Onlus, Salviamo il Paesaggio – Litorale Roma Nord, Scuolambiente, UNI Lazio, Verdemarino.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY