L’ira di Paliotta su Toscani: “Giudica Ladispoli senza conoscerla”

0
207

LADISPOLI – “Bisognerebbe demolire Napoli e con Napoli tutta l’Italia. Odio profondamente l’Italia, è un paese orrendo. Ma io non odio solo questo paese, odio gli italiani. Meschini, volta gabbana, tutti ladri e sfaticati…. l’idea di patria per me è come la diarrea”. Queste sono le idee di Oliviero Toscano sull’Italia e sugli italiani raccolte in una intervista di Gian Antonio Stella sulla rivista Sette qualche tempo fa. Parole superate, direte voi. Ed invece NO, sono state postate sul blog di Toscani quattro mesi fa, il 5/5/2015.
Questo è il pensiero del “guru” (così è stato definito da qualcuno di qualche comitato) che domenica, in un dibattito radiofonico: Radio Radicale ha dichiarato “orribile” Ladispoli con i risolini compiacenti di Pizzuti Piccoli, rappresentante di 5 Stelle di Ladispoli.
“Ma Toscani è abituato a fare provocazioni” dirà qualcuno. Certo, con le provocazioni di foto su modelle anoressiche e di condannati a morte usati per la pubblicità per la Benetton, Toscani ha costruito la sua fortuna e carriera.
Lui non può certo pensare che bisognerebbe “abbattere Napoli”, non è così scemo. Qualcuno però al “guru” ci crede, perchè i polli si trovano sempre.
E sentiamone un’altra di provocazione del nostro Oliviero, questa molto recente: “Le prime a fare schifo sono le donne italiane. Devono essere più sobrie, solo così possono evitare altre forme di femminicidio. Per non farsi stuprare le donne non si debbono truccare, non devono mettere il rossetto e i tacchi: la loro intelligenza è inversamente proporzionale all’altezza dei tacchi che portano”.
Questo il “guru”, il grande saggio chiamato dai 5 Stelle ed applaudito da qualche “legalitario” per opporsi al Piano Integrato del Campo Sportivo.
Un “guru” che non solo provoca ma non dice la verità: dice di essere stato a Ladispoli e di non aver visto nemmeno un “muro dove piangere”. E di non essersi accorto che c’è un parco di cento ettari sul mare, con uno splendido Castello e un Borgo ancora intatto.
E di non aver visto il monumento naturale della Palude di Torre Flavia.
Non li ha visti perchè Toscani a Ladispoli non c’è stato: stare in un posto significa vedere più luoghi possibili (belli o brutti), parlare con la gente, chiedere, informarsi.
E forse non tutti sanno che il Toscani che bacchetta gli Amministratori, ha provato a fare l’Assessore, a Salemi in Sicilia. Sapete come è finita? Il Sindaco era Sgarbi che dopo un anno dichiarava: “Toscani l’ho cacciato via io, perchè non sapeva portare avanti le cose”.
Secondo 5 Stelle Toscani, fotografo che ha fatto milioni per gruppi che riempiono i Centri Commerciali, proprietario di tante case (le sue non sono in cemento?), dovrebbe insegnarci come amministrare Ladispoli e dare giudizi su progetti che nemmeno conosce e per quartieri dove lui certo non verrebbe ad abitare, ma che secondo lui devono rimanere così.
Dispiace che il concittadino Pizzuti Piccoli, che si candida ad amministrare la nostra città, abbia fatto da spalla mentre Ladispoli veniva insultata e disprezzata dal “guru”.

Crescenzo Paliotta – Sindaco di Ladispoli

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY