“Les Voix concertantes” e Manoun Boutian ad Acquapendente

0
247

ACQUAPENDENTE- Una domenica a suon di musica classica al Teatro Boni di Acquapendente. Il 29 novembre alle ore 17.30 la stagione diretta da Sandro Nardi propone il concerto del quartetto d’archi Les Voix Concertantes, insieme al soprano Manon Bautian. Il quartetto è composto da solisti appartenenti ad alcune delle migliori orchestre europee (Les Dissonances, Filarmonica di Radio France e Filarmonica di Salerno) e recentemente sono stati premiati in prestigiosi concorsi internazionali (Firenze, Gorizia, Parigi, Heerlen, Illzach). Hanno suonato in oltre 50 nazioni, esibendosi nelle più belle sale da concerto del mondo. All’interno del loro repertorio spiccano brani di Mozart, Beethoven, Brahms e Schubert.
Essi sono: Sullimann Altmayer, spalla dell’orchestra de Les Voix Concertantes; Joseph Andre, secondo violino dell’orchestra di Radio France di Parigi; Julien Dabonneville, viola dell’orchestra di Radio France di Parigi; Julien Decoin, violoncello solo dell’orchestra Filarmonica di Salerno. Questo il programma del concerto: Mozart, Quartetto K575 in Re maggiore (quartetto); Respighi, Il tramonto (quartetto e soprano); Puccini, Crisantemi (quartetto); Verdi, Otello, atto IV, Canzone del salice e ave Maria (quartetto e soprano); Rossini, Semiramide, atto I, Cavatina “ Bel raggio lusinghier” (quartetto e soprano) Bis: Il bacio di L. Arditi (quartetto e soprano).
Manon Bautian, nata a Parigi nel 1984, ha iniziato sin dall’infanzia lo studio del pianoforte, dell’organo e del canto. A 17 anni entra nella classe di canto lirico del Conservatorio di Parigi studiando con Anna Ringart e diplomandosi nel frattempo in pianoforte d organo con grande successo. Nel 2005 viene ammessa nella classe del CNSMD di Lione con Françoise Pollet, dove ha esteso il suo repertorio anche nel repertorio liederistico tedesco e francese. Manon Bautian ha arricchito i suoi studi grazie a vari master con grandissimi interpreti del mondo lirico quali Leontina Vaduva, Udo Reinemann, François Leroux, Yvonnes Minton, Maria Bayo e Felicity Lott. Dopo aver conseguito il diploma di master con massimo dei voti e lode al CNSMD di Lione, decide di lasciare la Francia nel 2009 per trasferirsi a Milano studiando al Conservatorio Giuseppe Verdi con Giovanna Canetti e Umberto Finazzi.
Grazie a questa esperienza italiana è diventata borsista dell’opera studio CNIPAL a Marsiglia per la stagione 2009-2010. Nel 2010 fa un incontro decisivo con una delle piu grandi interpreti del panorama lirico mondiale: il mezzo-soprano Luciana D’Intino, la quale è diventata sua vera e propria mentore. I ruoli piu importanti del suo repertorio sono Pamina nel Flauto magico di Mozart, Amenaide nel Tancredi di Rossini, Donna Anna in Don Giovanni e Fiordiligi nel Così fan tutte di Mozart (Praslin Festival con il maestro Fabio Luisi), Cantate BWV 21, 140,78 e 23 di Bach e Music for 18ens di Steeve Reich. Finalista nei concorsi internazionali YAP di Washington e Santa Chiara, Manon Bautian ha debuttato nel 2014 come Violetta Valery ne La Traviata di Verdi al Théâtre de l’Athénée di Parigi e al Teatro Vespasiano di Rieti. Nel 2015, ha fatto una nuova presa di ruolo con“Gilda nel Rigoletto di Verdi sotto la direzione del maestro Sesto Quatrini al prestigioso Théâtre de la Porte Saint-Martin di Parigi.
Per ulteriori informazioni: www.teatroboni.it – 0763.733174 – 334.1615504.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY