Le nostre scuse all’On. Di Stefano e al Consigliere Patanè

0
267

Con riferimento all’articolo pubblicato dal nostro giornale lo scorso 5 marzo, dal titolo “Pascucci affoga e per salvarsi cerca di afferrare la bandiera Pd”, in cui si riportava integralmente una nota stampa diramata da Unità democratica Cerveteri, la Redazione di Centumcellae News si dissocia dal passaggio della nota in oggetto in cui si afferma che “l’On. Di Stefano e il Consigliere Eugenio Patanè sono caduti in disgrazia per motivi legati a gravi accuse di corruzione”, non avendo al momento l’On. Di Stefano e il Consigliere Patanè mai ricevuto alcuna grave accusa di corruzione ma soltanto un avviso di garanzia in cui li si informa di una indagine giudiziaria per una notizia di reato che li vedono coinvolti a seguito di una intercettazione telefonica. Nel rimarcare dunque l’infondatezza delle “gravi accuse di corruzione” a loro carico ci scusiamo con i lettori e con gli stessi On. Di Stefano e Consigliere Patanè.

Redazione Centumcellae News

 

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY