Lago di Bracciano. Minnucci: “Situazione gravissima, intervenga il Governo”

0
220

BRACCIANO – “Acea continua a nascondersi dietro fiumi di parole per mascherare la sua condotta assurda che sta avviando a Bracciano una crisi idrica senza precedenti. Da Piazzale Ostiense hanno assunto un atteggiamento supponente tipico di chi non si sente minimamente scalfito da questa grave situazione che rischia di compromettere seriamente l’intero ecosistema lacuale con forti ripercussioni ambientali per tutto il territorio”. Lo dichiara il deputato PD, Emiliano Minnucci, commentando il resoconto della riunione tra il Consorzio del Lago di Bracciano e il gestore del servizio idrico integrato organizzato per affrontare il problema legalo all’eccessivo abbassamento del livello delle acque. “Acea si dimentica che il Lago di Bracciano è una riserva idrica e non un pozzo dove attingere costantemente per rifornire la Capitale e i Comuni del litorale romano: partendo da questo presupposto da Piazzale Ostiense si devono mettere in testa che gli interventi strutturali proposti al Consorzio sono di loro stretta competenza e non possono essere delegati ad altri Enti. Acea deve passare dalle parole ai fatti in modo da trovare subito le soluzioni alternative perché il disastro ambientale non è un boutade ma un vero rischio che sta iniziando a preoccupare i cittadini del nostro territorio pronti a denunciare questa situazione anche alle Autorità competenti. Oltre a promuovere e sostenere ogni iniziativa dei cittadini, inoltre, ritengo necessario coinvolgere i Ministri Galletti e Delrio al fine di affrontare questa situazione in maniera seria tanto da porre Acea di fronte le sue responsabilità: non possiamo permetterci la morte del Lago di Bracciano che abbiamo il dovere di difendere con ogni mezzo a nostra disposizione” ha concluso Minnucci.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY