Ladispoli. “Il Mare d’inverno” dà appuntamento a Campo di Mare

0
349

LADISPOLI – Domenica 31 gennaio 2016 ritorna l’operazione “Il mare d’inverno”, giunta alla ventiquattresima edizione. Come ogni anno i volontari di Fare Verde saranno impegnati a pulire diverse spiagge italiane per ricordare a tutti che l’inquinamento dei litorali è un problema che esiste per dodici mesi all’anno e non solo durante il periodo estivo. Confermata la presenza anche dei volontari di ‘Memento Naturae’, dell’associazione Natural-Mente, degli amici dell’Unione Rugby Ladispoli, delle Guardie-ecozoofile Ladispoli Fare Ambiente e del Comitato Rifiuti Zero Ladispoli. A Campo di Mare l’iniziativa si svolgerà dalle ore 9.30 alle ore 12,00, sulla spiaggia antistante il lungomare dei Navigatori Etruschi. Chiunque voglia partecipare alla giornata di pulizia, può contattare Fare Verde al numero 338.49.80.365 o inviare una mail all’indirizzo fareverdeladispoli@tiscali.it.
“L’iniziativa di Fare Verde – spiegano gli organizzatori – ha l’obiettivo di riportare al centro dell’attenzione la necessità di ridurre i rifiuti e riciclarli più possibile. Le discariche devono essere considerate per quello che sono: l’ultima soluzione possibile per i rifiuti che non si riescono a eliminare o riciclare. Le operazioni di pulizia promosse da Fare Verde saranno l’occasione per informare i cittadini sulle possibilità di riduzione del mare di rifiuti che invade le vie delle nostre città, le strade, le autostrade, le ferrovie che attraversano le campagne, le aree industriali e i quartieri residenziali, le cime delle montagne e i boschi, i prati e, naturalmente le spiagge. Ai cittadini sarà distribuito un volantino con informazioni sul ciclo dei rifiuti e alcuni consigli utili per ridurli a partire dall’acquisto. I volontari di Fare Verde che puliranno le spiagge coglieranno l’occasione per fare anche un censimento dei rifiuti raccolti. Una specie di ‘hit–parade’ dei rifiuti dove saranno elencati i tipi e le quantità di rifiuti raccolti”.
“Questo – proseguono – per dimostrare che sulle spiagge ormai si trova di tutto ed è dovere dei cittadini e delle pubbliche amministrazioni cooperare per tenerle pulite. Quest’anno torniamo a Campo di Mare anche per evidenziare il problema che si è creato con la società Ostilia che il 10 dicembre ha fatto picchettare lo stabilimento Oceansurf e di fatto ha delimitato anche la spiaggia libera, riducendola a pochi metri di battigia tanto che alla prima mareggiata sono saltati anche i picchetti messi dall’ufficiale giudiziario. Il sindaco fino ad ora ha rassicurato tutti sul fatto che le spiagge ‘ex libere’ rimangano fruibili dai cittadini, ma a quanto ci è dato sapere non c’è nulla di scritto e quindi chissà che a qualcuno non venga in mente l’idea di far pagare anche per mettersi in spiaggia con l’asciugamano. E per questo invitiamo oltre che tutti i gestori degli stabilimenti balneari e le associazioni soprattutto quelle ambientaliste di Cerveteri anche tutti i cittadini di Campo di Mare e Cerenova, per informare ed informarci su questa vicenda, per eventuali iniziative da prendere insieme per la salvaguardia delle nostre spiagge. Quindi munitevi di coraggio, guanti e sacchi e venite a pulire la spiaggia con i volontari di Fare Verde, l’appuntamento è dalle ore 9,30 allo stabilimento Spiaggia Renzi”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY