Ladispoli. “Tutti a Civitavecchia per difendere il diritto alla salute ed alla assistenza”

0
223

LADISPOLI – “La Conferenza dei sindaci dell’Asl Rm F, convocata a Civitavecchia per il 19 febbraio alle ore 15, su espressa richiesta del sindaco Paliotta, rappresenta un momento decisivo per evitare lo smantellamento delle Residenze sanitarie di assistenza del nostro territorio. Atto che causerebbe la messa in mezzo alla strada di anziani e persone con problemi di salute solo perchè la Regione Lazio ha tagliato i fondi alla sanità”.
A parlare è il delegato alla sanità del comune di Ladispoli, Amico Gandini, che chiama di nuovo alla mobilitazione le amministrazioni comunali del territorio, i partiti politici, le associazioni, le organizzazioni sindacali ed i cittadini affinchè partecipino in massa all’incontro del 19 febbraio per ribadire che la salute ed un diritto imprescindibile.
“Siamo fermamente determinati ad andare fino in fondo – prosegue Gandini – per difendere i presidi sanitari territoriali di Ladispoli e Cerveteri che rappresentano un punto di riferimento imprescindibile per la popolazione. E’ inaccettabile che due città come Ladispoli e Cerveteri, che insieme contano quasi 100.000 residenti, debbano subire il taglio dei servizi socio sanitari indispensabili in mancanza di strutture ospedaliere e sanitarie di più alto livello. La Conferenza dei sindaci approverà un documento in cui si chiede alla Regione Lazio un provvedimento urgente per impedire la diminuzione dei servizi già in atto e per chiudere definitivamente il discorso su natura, gestione e controllo delle Residenze, al fine di attribuire con chiarezza alla sanità ed ai comuni le competenze sulle spese”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY