Ladispoli. Torre Flavia, un tesoro da valorizzare!

0
312

LADISPOLI – Mercoledì 13 gennaio, nell’aula consiliare del Comune di Ladispoli, si è tenuto un incontro per scambi conoscitivi e ricerche sulla Palude di Torre Flavia. Organizzato dal Dottor Corrado Battisti del servizio Aree protette e Parchi regionali della città metropolitana di Roma capitale e dalla Scuola Corrado Melone, è stato ben coordinato dagli organizzatori che avevano in vitato tutti gli attori sociali operanti da anni nell’area Monumento Naturale Regionale dal 1997. I ragazzi della scuola “Ilaria Alpi” hanno magistralmente presentato il progetto “L’Isola del Tesoro” attraverso studi e ricerche sulla Palude di Torre Flavia, riuscendo a far conoscere meglio quest’ oasi sul mare che, ospitando vari ecosistemi, esprime la bellezza di un paesaggio unico: una vera e propria “Isola del tesoro”.
Numerosi gli interventi da parte di rappresentanti di varie Associazioni e persone che hanno dato il loro contributo negli anni, immortalando immagini uniche, come ha fatto e continua a fare Paolo Gennari. Poi Astrid Duiz con il suo racconto sulle attività d’ inanellamento in essere da tantissimi anni. Il Dott. Panzarasa, sempre pronto a combattere i “Pirati” che minacciano questo lembo di paradiso che lega Cerveteri e Ladispoli così come è emerso dall’intervento del sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, ribadendo la necessità di unirsi per meglio salvaguardare il nostro territorio. Il Dott. Francesco Veneziano, coordinatore dell’ Accademia kronos Lazio ha ricordato le attività delle scuole in area, con menzione particolare per gli alunni dell’Istituto comprensivo “Ilaria Alpi” per aver vinto il premio “Un Bosco Per Kyoto 2013” consegnato in Campidoglio per “L’Ecogiornalino del Monumento naturale di Torre Flavia” prodotto e realizzato sotto la guida di Scuolambiente, con il patrocinio della Regione Lazio e della Fondazione CA.RI.CIV.
Gli stessi alunni, che attualmente frequentano la terza media, e che in occasione del “Torre Flavia Day” che si terrà il 31 Marzo nella sede dell’Istituto, passeranno il testimone alle classi prime di scuola media e alle classi terze di scuola primaria.
Il Progetto era stato proposto negli anni passati come “La Mappa del Tesoro” dall’associazione Scuolambiente che da tempo si occupa del territorio, ha coinvolto diverse scuole di Cerveteri, Ladispoli e Civitavecchia, fra cui la Corrado Melone e l’Ilaria Alpi, cercando di unirle in rete. Scopo del progetto è quello di rendere gli alunni protagonisti insieme alle famiglie in una “Caccia al tesoro” che miri a far prendere coscienza dell’importanza dell’ambiente di vita come complesso sistema che va scoperto con la ricerca, l’esplorazione, la raccolta dei dati cognitivi, percettivi, emotivi e operativi. L’intento della presidente Beatrice Cantieri, in concertazione con gli insegnanti e con quanti sono attivi nella salvaguardia della nostra oasi protetta, è far sì che le scuole si aprano a questa realtà territoriale coinvolgendo le famiglie e la popolazione per realizzare una cittadinanza attiva, scoprendo il piacere di fare insieme per un “Bene Comune” .

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY