Ladispoli. “Serve un apparato di Protezione civile per fronteggiare gli incendi”

0
185

LADISPOLI – C’è preoccupazione anche nel Pd di Ladispoli per gli incendi che in questi giorni hanno devastato il territorio e sulle cui cause si insinua sempre più la convinzione della natura dolosa.
“Desideriamo ringraziare di cuore i vigili del fuoco, la protezione civile,le guardie zoofile, le associazioni, la nostra Amministrazione, i volontari e tutti i cittadini che, nonostante le difficoltà oggettive, in questi giorni hanno lavorato instancabilmente fianco a fianco, mettendoci l’anima e il corpo,per preservare la città – afferma il Comitato di reggenza del Pd Ladispoli – Sono stati giorni intensi che hanno visto bruciare, sotto gli occhi preoccupati dei cittadini, decine di ettari di zone boschive, delle oasi naturali e delle aree protette che rappresentano il polmone verde oltre che il vanto della città. Nel frattempo, giungono all’attenzione dell’opinione pubblica, attraverso gli organi di stampa, maggiori conferme circa la natura dolosa di alcuni degli incendi; in attesa delle risultanze dei vigili del fuoco dobbiamo sottolineare come quest’anno il problema degli incendi sia diventato un’ emergenza in tutto il paese con oltre 1080 interventi in 420 Comuni, nella sola giornata di Lunedì 17 Luglio. Diventa pertanto una priorità, anche del nostro Comune, dotarsi di un apparato di Protezione Civile formato da volontari competenti e coinvolgere anche tanti ragazzi, in grado di sostenere l’operato dei Vigili del Fuoco, al fine di attuare quelle attività di prevenzione e di pronto intervento indispensabili in casi simili”.
“Vogliamo infine tranquillizzare e informare i cittadini tutti che nessuna speculazione edilizia sarà mai possibile nelle aree colpite in questi giorni dagli incendi – concludono dal Pd – le quali saranno sottoposte a precisi e stringenti vincoli di legge che ne limitano, per diversi anni, la destinazione d’uso con il divieto di costruirvi sopra qualsiasi fabbricato, come anche per le oasi naturali di Torre Flavia e di Palo. Ci auguriamo pertanto che le indagini delle forze dell’ordine e della magistratura possano presto accertare la natura degli incendi ed assicurare in tempi brevi alla giustizia eventuali responsabili”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY