Ladispoli. Scuola, faccia a faccia tra genitori e Sindaco

0
103

LADISPOLI – “E’ stato un confronto costruttivo e vivace, utile per affrontare insieme alle famiglie le problematiche legate alla scuola ed illustrare le strategie dell’amministrazione comunale”.
A parlare è il sindaco Alessandro Grando dopo l’incontro in sala consiliare, insieme all’assessore alla pubblica istruzione Lucia Cordeschi, l’assessore ai lavori pubblici Veronica De Santis, l’assessore al bilancio Claudio Aronica ed il geometra comunale Pamela Stracci, con una nutrita rappresentanza dei genitori delle scuole di Ladispoli che, per motivi di sicurezza, sono stati trasferiti in altri plessi della città per permettere lo svolgimento dei lavori.
Le mamme – prosegue Grando – hanno ragione ad essere contrariate per questi spostamenti, comprendiamo il loro malumore. Purtroppo, chi ci ha preceduto alla guida del comune ha lasciato le scuole nel caos totale, disinteressandosi per anni degli interventi di manutenzione che andavano effettuati. Alle famiglie degli alunni del plesso del Ghirlandaio e di via Rapallo abbiamo ribadito che, essendoci insediati alla fine di giugno, abbiamo dovuto fare una corsa contro il tempo. Dal confronto sono scaturite importanti novità, abbiamo deciso che il punto di raccolta degli alunni delle elementari del plesso di via Rapallo che dovranno andare alla Livatino ed a Marina di San Nicola sarà in via Torino. Presentando da subito apposita richiesta in comune, i genitori degli alunni riceveranno una tessera che permetterà di viaggiare gratis sugli scuolabus. Come già annunciato, inoltre, per gli alunni delle scuole medie abbiamo intensificato il trasporto pubblico locale con due corse aggiuntive che partiranno in zona Ghirlandaio e arriveranno a via Rapallo negli orari di entrata e di uscita delle lezioni. Alle famiglie abbiamo anche ribadito che seguiremo da vicino i lavori nelle scuole per ridurre al massimo la tempistica e permettere agli alunni delle medie di poter tornare entro Natale nel loro istituto di via del Ghirlandaio. Chiediamo ai genitori di avere pazienza, non potevamo perdere il mezzo milione di euro di fondi regionali per lavori di manutenzione del plesso di via Rapallo. Così come era necessario ristrutturare la scuola del Ghirlandaio”.
Sulle polemiche riguardanti la scuola materna di via La Spezia l’assessore ai lavori pubblici, Veronica De Santis, ha inteso chiarire alcuni concetti. “Già negli anni scorsi la copertura del plesso – ha spiegato – aveva registrato dei danni, tanto che c’erano state delle infiltrazioni di acqua piovana che avevano causato la chiusura di un’aula. La recente pioggia ha peggiorato la situazione, il controsoffitto ha ceduto, il plesso è stato chiuso e le classi trasferite momentaneamente nella scuola di via Lazio per al massimo due settimane. Il tempo necessario per l’adeguamento dei locali di un immobile comunale di via Aldo Moro dove saranno spostate le tre classi e la segreteria di via La Spezia. Anche per i bambini di questa scuola sarà disponibile il trasferimento gratuito sugli autobus della Flavia Servizi, previa richiesta agli uffici comunali. Chiediamo alle famiglie ed agli enti coinvolti la massima collaborazione per permettere un sereno e proficuo inizio dell’anno scolastico”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY