Ladispoli. “Piazza Marco Vannini si può fare e senza scogli burocratici”

0
264

LADISPOLI – Piazza Marco Vannini si può fare e senza scogli burocratici. Riguardo Piazza Almirante il sindaco di Ladispoli Alessandro Grando ha così dichiarato su “Il Messaggero” di questa mattina: “A chi critica senza saperlo, la nostra prima scelta sarebbe stata proprio Piazza Vannini, ma la legge non consente un’intitolazione prima dei dieci anni dalla scomparsa”. Informiamo i lettori e tutte le persone che hanno avuto, ed hanno tuttora, a cuore la tragica vicenda del giovane, che da parte del Sindaco, o di chi per lui, sarebbe bastato andare sul sito web della Prefettura e leggere il testo che regolamenta la toponomastica di strade e piazze per scoprire che esiste una deroga, che rende possibile l’intitolazione a persone scomparse da meno di 10 anni che si siano distinte per particolari benemerenze. Visti però i molteplici impegni del nostro Primo Cittadino, comprendiamo che anche dieci minuti investiti in questa ricerca, avrebbero potuto danneggiare l’azione amministrativa. Tuttavia, sarebbe stato sufficiente leggere l’art. 8 del Regolamento per la Toponomastica e per la Numerazione civica del Comune di Ladispoli (del. CC n. 18 del 12/03/2008) per accorgersi che è possibile procedere alle intitolazioni anche prima dei dieci anni rispettando le prescrizioni della Prefettura. A questo punto, visto che nulla osta all’intitolazione della piazza a Marco Vannini, immaginiamo che il Sindaco accetterà la proposta dei parrocchiani del Sacro Cuore e i ladispolani finalmente potranno avere una piazza che rappresenti la loro solidarietà nonché la volontà ampiamente espressa dalla comunità.

Comitato NO Piazza Almirante Ladispoli

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY