Ladispoli. “In arrivo una nuova cementificazione: ora tocca a Punta d Palo”

0
348

LADISPOLI – “Una nuova colata di cemento sulle campagne di Ladispoli”. Lo denuncia il Movimento Cinque Stelle all’indomani dell’approvazione della determina dirigenziale 2080 emessa il 14 dicembre 2016.
Stiamo parlando – afferma il M5S locale – di 55000 mq di terreno a ‘Punta di Palo’, zona ambientalmente delicatissima, data la vicinanza con il prezioso e già sofferente ecosistema del bosco. Terreni, per cui, i nostri lungimiranti politici hanno concesso il cambio di destinazione d’uso, da non residenziale a residenziale, ad una società di Caserta che potrà costruire così abitazioni per circa 1000 nuovi abitanti. 1000 nuovi abitanti per una città che ha già abitazioni per 80000 persone e che sta già letteralmente esplodendo. 1000 nuovi abitanti in una città che d’estate non ha più acqua a disposizione da erogare agli attuali cittadini, che ha enormi carenze di servizi, le cui strade disastrate sono intasate dal traffico, le cui fogne sottodimensionate già strabordano ad ogni pioggia”.
“Da parte nostra – concludono i grillini – annunciamo fin da subito che utilizzeremo tutte le armi in nostro possesso per bloccare questa nuova cementificazione, così come stiamo già tentanto di fare con il progetto Piazza Grande, su cui ricadono 2 nostri ricorsi al TAR. I nostri tecnici stanno iniziando a studiare il caso e valutare tutte le azioni da intraprendere. Avvertiamo la responsabilità di essere l’unica forza politica strutturata di Ladispoli a combattere questa battaglia infinita contro le speculazioni edilizie; anche per questo continueremo con impegno il nostro lavoro a tutela della nostra città e dei cittadini che la abitano”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY