Ladispoli. Il M5S: “E’ allarme sicurezza”

0
278

LADISPOLI – Sembra essere una problematica piuttosto rilevante quella della sicurezza nella città di Ladispoli secondo il Movimento 5 Stelle. Una problematica che quest’ultimo riconosce in un “lento deterioramento delle regole basilari del vivere in una comunità”, e che si manifesta attraverso azioni vandaliche e criminose ai danni dei cittadini e della comunità intera, che sarebbero spesso all’ordine del giorno.
“Abbiamo potuto constatare – spiegano i grillini locali – parlando con i numerosi cittadini intervenuti ai nostri gazebo e ai tavoli di lavoro, che il tema della sicurezza è attualmente uno dei più sentiti; il non sentirsi sicuri, ma piuttosto indifesi, nella propria città, nel proprio quartiere e addirittura nella propria casa”.
Tutto ciò sembra essere in linea con quello che il Movimento 5 Stelle dichiara di sostenere da tempo, ovvero “la grave sottovalutazione del problema da parte dell’Amministrazione comunale, troppo impegnata nel sostenere e portare avanti i progetti di speculazione edilizia, e l’assoluta incapacità di predisporre misure adeguate per fronteggiare tale fenomeno”.
Il Movimento inoltre lamenta che la sola iniziativa che pare sia stata presentata consisterebbe nel proporre ai residenti dei quartieri di pagarsi autonomamente un sistema di vigilanza privata.
“Sappiamo bene che garantire la sicurezza non sia compito esclusivo del Sindaco e della sua Amministrazione”, premettono, “ma non bisogna dimenticare che il Sindaco di una città è l’Ufficiale di Governo presente sul territorio. Noi, certamente, quando saremo al governo non lo dimenticheremo”.
Dichiarano infatti che garantire la sicurezza e la legalità sarà un elemento prioritario del loro programma elettorale come parametro indispensabile. “In ogni provvedimento adottato dalla Giunta, sarà sempre richiesto il parere vincolante sulla sicurezza. Ogni edificio, area verde, pista ciclabile, area sportiva ecc. che sarà realizzato, dovrà essere vincolato al nulla osta sulla sicurezza cittadina”.
Affermano infatti che “i cittadini devono poter essere liberi di passeggiare per strada e usufruire di un’area pubblica, anche in ore serali. Per far questo bisogna anzitutto prendere atto che l’abbandono delle aree pubbliche a se stesse è terreno fertile per i malfattori. Attraverso una buona amministrazione sarà possibile far fronte a questo fenomeno e infondere quel senso di sicurezza, nonché di fiducia nelle istituzioni”.
Dichiarano poi di aver fatto presente al Sindaco alcune loro idee in svariate occasioni, come quella che concerne il coordinamento delle forze di Polizia presenti nel territorio, e di non aver ricevuto una risposta soddisfacente, ma solo un “sono solo fantasie”. “Noi non abbiamo fantasie”, precisano, “ma idee ben chiare, che esporremo presto e dettagliatamente in occasione della presentazione del nostro programma, e che realizzeremo durante il mandato elettorale. Sappiamo che sarà un lavoro duro, non privo di ostacoli e insidie, ma sostenuto dall’ambizioso intento di lavorare per il bene della propria città e delle persone che la vivono.”

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY