Ladispoli. Difendi il tuo mare da un mare di plastica

0
263

LADISPOLI – Domenica 28 gennaio ritorna l’operazione “Il mare d’inverno”: i volontari di Fare Verde saranno impegnati a pulire le spiagge italiane per ricordare a tutti che l’inquinamento dei litorali è un problema che esiste per dodici mesi all’anno e non solo durante il periodo estivo. Inoltre, Fare Verde continua a denunciare il grave fenomeno dell’invasione della plastica che affligge i nostri litorali.

A Ladispoli l’iniziativa si svolgerà domenica 28 gennaio, dalle ore 9,30 sulla spiaggia antistante il lungomare Marina di Palo.
Chiunque voglia partecipare alla giornata di pulizia, può contattare Fare Verde al numero 3384980365 o inviare una mail all’indirizzo fareverdeladispoli@tiscali.it.

L’iniziativa di Fare Verde ha l’obiettivo di riportare al centro dell’attenzione la necessità di ridurre i rifiuti e riciclarli più possibile. Infatti, un “mare di rifiuti” invade le vie delle nostre città, le strade, le autostrade, le ferrovie che attraversano le campagne, le aree industriali e i quartieri residenziali, le cime delle montagne e i boschi, i prati e le spiagge.

I volontari di Fare Verde che puliranno le spiagge coglieranno l’occasione per fare anche un censimento dei rifiuti raccolti. Una specie di “hit – parade” dove saranno elencati i tipi e le quantità di immondizia raccolta. Questo per dimostrare che sulle spiagge ormai si trova di tutto ed è dovere dei cittadini e delle pubbliche amministrazioni cooperare per tenerle pulite.

Alla manifestazione che si svolge con il patrocinio del Comune di Ladispoli e del Ministero dell’Ambiente hanno già aderito molte associazioni di volontariato e gruppi sportivi, tra cui il gruppo volontari SalvaguardiAmo Bracciano, l’associazione Vola Alto, Guardie Ecozoofile – Fare Ambiente, Comitato Rifiuti Zero Ladispoli, Memento Naturae, Alsium Caere Trail e Unione Rugby Ladispoli. Inoltre l’archeologa Annalisa Burattini illustrerà a tutti i partecipanti, i siti archeologici intorno alla zona che andremo a pulire. Invitiamo tutti i cittadini che hanno a cuore il mare e la propria città ad intervenire, muniti di guanti e forza di volontà.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY