Ladispoli. Anche il M5S alla marcia contro la riapertura di Cupinoro

0
244

LADISPOLI – Il Movimento 5 stelle di Ladispoli alla marcia dei Comitati uniti contro la riapertura della discarica di Cupinoro.
“Ancora una volta il governo nazionale, per il tramite del commissario prefettizio al Comune di Bracciano, impone a tutti noi di pagare un dazio in termini di salute pubblica e di qualità della vita – affermano dal M5S – Prevedere un impianto sovradimensionato alle reali esigenze del territorio significa ‘semplicemente’ che dovremmo accettare e trattare i rifiuti indifferenziati provenienti da Roma; città che continua a produrre montagne di rifiuti e a non differenziare un bel niente. Tutta questa spazzatura che transiterà sulle nostre strade, diventerà poi combustibile per inceneritori, alcuni già troppo vicini a noi (vedi Malagrotta che la Regione Lazio sta procedendo a riattivare) ed altri ancora da costruire; magari anche a Cupinoro, già che ci siamo. Per ‘stramazzarci’ definitivamente il progetto prevede anche un impianto di biogas, con annesse polveri sottili cancerogene”.
“Il Movimento 5 stelle – proseguono – ha una visione completamente alternativa a questa: i rifiuti sono risorse da riciclare e riutilizzare, non si brucia nulla: né immondizia, né gas! Chiunque vorrà imporci strategie che non siano compatibili con la nostra salute e l’ambiente in cui viviamo troverà la nostra ferma e decisa opposizione”.
L’appuntamento è fissato a sabato 27 febbraio, alle ore 17, nel piazzale antistante la stazione ferroviaria di Ladispoli.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY