La Tuscia porta aperta per la Cina grazie a Caprarola

0
358

CAPAROLA – La Cina continua ad interessarsi alla provincia di Viterbo come importante territorio a cui guardare per gli investimenti e lo sviluppo reciproco, grazie alla porta aperta dal Comune di Caprarola con il prezioso gemellaggio con Qingyang, una delle città più importanti della Cina, con una storia ed una cultura che si tramandano fin dai tempi dell’antica età imperiale.
Nella delegazione italiana, guidata da ICFA, che ha rappresentato l’Italia in estremo Oriente, è stato presente anche l’assessore alla Cultura e al Turismo Simone Olmati che si è detto molto soddisfatto dei rapporti consolidati nel corso di questa ultima visita e dei progetti che prenderanno corpo nel corso dei prossimi mesi. Caprarola, infatti, è gemellata con la municipalità di Qingyang, grazie all’iniziativa portata avanti con convinzione dal sindaco Eugenio Stelliferi.
“Per quello che ho potuto constatare in questi giorni – dichiara l’Assessore Olmati – alcune regioni della Cina come quella in cui siamo stati ospiti sono in forte e costante sviluppo e questo può costituire un’opportunità concreta per quelle imprese e quegli enti che sapranno coglierla in modo sistemico. Quello dei piccoli borghi è un settore verso cui il turismo cinese è sempre più attratto, specialmente in vista di Expo 2015. Proprio per questa ragione, turismo, cooperazione, investimenti, cultura e promozione del territorio sono alcuni tra gli argomenti che verranno affrontati nel dettaglio nel corso della visita della delegazione cinese a Caprarola, prevista a fine estate”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY