Interrogazione dei Cinque Stelle sul trasporto scolastico

0
116

TARQUINIA – Protocollata lo scorso 9 ottobre un’interrogazione a risposta scritta indirizzata al sindaco Mazzola e all’assessore Celli, e per conoscenza al Prefetto della provincia di Viterbo, con la quale il Movimento Cinque Stelle chiede urgenti chiarimenti riguardo il servizio del trasporto scolastico locale, salito recentemente all’onore della cronaca cittadina per i disservizi che hanno coinvolto gli studenti over 16 residenti nelle campagne tarquiniesi.
“Secondo i documenti in nostro possesso – spiegano i grillini – infatti, ci sarebbero altre irregolarità sia per quello che concerne l’omologazione dei mezzi usati per il trasporto dei ragazzi sopra i 14 anni, sia riguardo gravi inadempimenti della società appaltatrice rispetto a quanto stabilito dal disciplinare di gara del Trasporto Scolastico”.
In particolare i Cinque Stelle interrogano il sindaco e l’assessore sui seguenti punti: “Se intendano adottare ogni atto dovuto e vincolato e consequenziale alle accertate infrazioni al Codice della Strada e dei regolamenti ministeriali vigenti in materia, ivi compresa la rimozione dell’aggiudicazione e la risoluzione del contratto per gravi inadempimenti della società appaltatrice come previsto dal disciplinare di gara del Trasporto Scolastico; su quali provvedimenti intendano adottare per ripristinare le condizioni di sicurezza idonee e pertinenti al servizio stesso a seguito della nota prot. n. 4255/14 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che di fatto limita il trasporto degli studenti sugli scuolabus sino a quelli appartenenti alla scuola secondaria di 1° grado- ex scuola media (fino a 14 anni); su come intendano giustificare la carenza di vigilanza da parte di Codesta amministrazione sull’esecuzione del contratto di appalto, non facendosi garante della sicurezza di molti ragazzi minorenni”.
“Se le nostre preoccupazioni si dimostrassero fondate – concludono i grillini – si profilerebbe una grave responsabilità a carico del sindaco e dell’assessore competente, responsabilità aggravate dalle continue rassicurazioni da questi inviate a mezzo stampa riguardo la regolarità del servizio di trasporto scolastico. Ci auguriamo una tempestiva risposta dell’amministrazione ai nostri quesiti, vista l’importanza dell’argomento. Vogliamo vederci chiaro e accertare tutte le responsabilità del caso”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY