In tanti si stringono intorno a Libera

0
179

LADISPOLI – Il 10 settembre 2015 c’è stata una grande festa a Ladispoli, in P.zza Rossellini, promossa dall’Associazione Libera, Presidio di Cerveteri e Ladispoli. Il tratto saliente è stata la partecipazione e la collaborazione paritaria di tantissime associazioni che elenchiamo perché i loro soci volontari, sono stati veramente i protagonisti della iniziativa: La Metamorfosi, CRZ Comitato Rifiuti Zero, GAR Gruppo Archeologico Romano, ASAPS Associazione Amici del Popolo Saharawi, Natura per tutti onlus, Illusioni Ottime, SPI CGIL, PIXI, Terre Responsabili, Humanitas, Animo onlus, Proloco Marina di Cerveteri. Senza di loro la giornata non sarebbe stata così significativa e sicuramente sarebbe stato impossibile realizzarla: ciascuno ha fatto uno sforzo per uscire dalle proprie tematiche specifiche e unirsi intorno a LIBERA per manifestare l’impegno nella lotta contro la mafia, la malavita organizzata, il malaffare, la corruzione, la povertà diffusa, tutte piaghe della nostra società che possono soprattutto essere combattute con un salto di qualità culturale, sociale e partecipativo dei cittadini stessi. All’iniziativa ha dato la sua adesione anche l’organizzazione ambientalista “ Salviamo il paesaggio” e l’associazione “Un pezzetto di sole”. La giornata è iniziata con Walter Caputi, il clown pastasciutta che ha attirato intorno a se una marea di bambini. A seguire lo spettacolo della compagnia dei burattini di Libera, che ha rappresentato la storia del boss mafioso Don Vito e la sua famiglia. Sono poi comparse in piazza sui trampoli le giovani artiste Novella ed Edna. Successivamente presentazione di Libera e delle associazioni sostenitrici della giornata. Con il gioco semi-serio “tana libera tutti” su temi importanti, si è coinvolto il pubblico con l’intento di farlo partecipare mandando il messaggio che è meglio partecipare che stare a guardare. Dalle ore 19 lo stand gastronomico ha stupito tutti con tanti piatti diversi, dolci a non finire, bibite, cocktail (moltissime le cuoche e i cuochi che hanno collaborato). Ma non è finita qui. Alle 21 inizio degli spettacoli: Illusioni ottime, progetto per la salute mentale, con l’esperimento Tribù tabù, ha realizzato una performance di musica e recitazione, con contenuti emotivi estremamente coinvolgenti; Il gruppo Niños de Rua ha portato pezzi dalla sonorità molto intensa, con la giovane cantante, Sofia Grassetti, dotata di una voce bellissima fuori dall’ordinario; TerraMadre ci ha catapultato in una musica molto vivace e movimentata, stabilendo con il pubblico una grande empatia ed infine il grande Rasta Blanco ha portato i suoi successi. Tutte le band hanno sottolineato il loro impegno nella lotta contro le mafie. Hanno sostenuto l’iniziativa: MasterService, Studio Reporting 111, Ass.ne Il Girasole, per quanto riguarda le attrezzature del service. Molti amministratori di Ladispoli, il Sindaco stesso, sono venuti a trovarci. Alle istituzioni LIBERA chiede un impegno più incisivo nella lotta alle mafie e a quella che abbiamo definito la mafiosità, base culturale dei fenomeni criminosi, partendo dalla trasparenza e dal rispetto di tutte le regole del vivere civile. Nel 2016 prossimo appuntamento di Tana Libera tutti!

Associazione “Libera” Cerveteri-Ladispoli

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY