“Il territorio si unisce per sostenere un futuro di opportunità per il Castello di S. Severa”

0
258

SANTA MARINELLA – Ieri sera, il Consiglio comunale di Ladispoli ha votato all’unanimità l’adesione al “Progetto per un centro polifunzionale delle arti, la cultura e la divulgazione scientifica presso il castello di Santa Severa” contenente le linee guida elaborate dal territorio per il bando che la Regione Lazio sta istruendo per la gestione del complesso.
Il progetto nasce da un gruppo di lavoro delle forze della sinistra di Santa Marinella che lo hanno redatto e condiviso con i cittadini, con le realtà associazionistiche, con le eccellenze del territorio e con le istituzioni locali.
Il 10 agosto scorso, infatti, il Consiglio comunale di Santa Marinella ha approvato il progetto e ne ha inviato comunicazione alla Regione Lazio per dichiarare la propria adesione alla proposta progettuale e alle linee guida in essa delineate.
Come dichiarato dal consigliere regionale Gino de Paolis ( SEL )in quella occasione “Santa Marinella si è dimostrata in grado di produrre una proposta unitaria e condivisa, che ha accolto le esigenze della città, tracciando una linea chiara e sostenibile per lo sviluppo dell’intero comprensorio. La valenza dell’ipotesi promossa, sta proprio nella forza che va al di fuori dei confini cittadini. Questo può e deve diventare il progetto dell’intero comprensorio, un volano per lo sviluppo di qualità incentrato sulle arti, la cultura, le scienze; in grado di offrire servizi di qualità per i cittadini dei comuni della zona e di creare, soprattutto per i giovani, nuove opportunità lavorative e di crescita professionale.”
La Delibera è stata presentata in Consiglio dall’Assessore alla cultura del Comune di Ladispoli Francesca Paola Di Girolamo ( Sinistra Ecologia Libertà )e dal consigliere Federico Ascani ( delegato anche per l’Area Metropolitana al turismo dell’Etruria meridionale ). Entrambi auspicano che l’approvazione di questo atto da parte del loro Comune, possa rappresentare il primo di ulteriori passi per una futura collaborazione tra tutti gli enti territoriali, che possa rilanciare definitivamente lo sviluppo dell’area dell’Etruria meridionale.
L’adesione del Comune di Ladispoli è un altro importante tassello nel percorso di unità che il nostro territorio deve testimoniare alla Regione Lazio. Il nostro comprensorio non è la periferia settentrionale della città metropolitana di Roma ma un territorio ricco di potenzialità che vuole e deve perseguire specifici obiettivi di crescita economica e culturale.
E vuole farlo sostenendo la possibilità di un nuovo e più equilibrato rapporto tra soggetti privati e pubblici nella valorizzazione del patrimonio collettivo attraverso un sistema di gestione che ne rispetti la natura di bene comune e, conseguentemente, la necessità di pubblico utilizzo, per riuscire a rispondere alle esigenze della collettività tutta e non solo agli interessi personali di pochi.
Il gruppo promotore ha già avviato con altri Enti comunali l’iter per l’approvazione del medesimo atto. A questa prima adesione, quindi, a breve ne seguiranno altre.
Continueremo a lavorare affinché tutti i Comuni del nostro comprensorio possano partecipare alla realizzazione di questa imperdibile opportunità per il nostro territorio.

IL GRUPPO DI PROGETTO
Sinistra Ecologia Libertà Santa Marinella – Un’Altra Città è Possibile – Associazione “E’ Possibile”

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY