Il 21 e 22 novembre allo Spazio Agorà di scena “Rassegna Corrispondenze”

0
159

LADISPOLI – Il 21 e 22 novembre presso lo Spazio Performativo Agorà a Ladispoli in Via Nevada 5, riprendono gli appuntamenti con la Rassegna Corrispondenze, giunta alla sua sesta edizione, organizzata da Profession Dance, nella sala teatro di 99 posti interna al Centro, con spettacoli di Danza, Teatro e Musica, ma anche mostre ed incontri d’arte. Con l’occasione domenica 22 alle ore 11,00 sarà presentata la nuova produzione di teatro e danza “Il bambino e l’aviatore” tratto da “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exùpery diretto da Paola Sorressa e Maria De Luca.
Sabato 21 novembre si terrà la mostra di foto e scenografie “I primi cinque anni di Mandala” a cura di Lucien Bruchon, che rimarrà in esposizione fino a domenica 22 novembre, con ingresso libero.
Alle ore 21.00 la Compagnia “Borderline” presenta “Il canto di Orfeo” con le coreografie di Claudio Malangone, uno studio sulla resistenza, sul dolore, sulla mancanza.
Seguirà Mandala Dance Company con un estratto della produzione “Behind_Universi Paralleli” con la regia e coreografia di Paola Sorressa [https://vimeo.com/131957256]. Lavoro coreografico di danza contemporanea ispirato ai concetti della fisica quantistica in relazione alle ultime scoperte che rivelano moltissime affinità con filosofie ancestrali.
Domenica 22 novembre un’occasione da non perdere: workshop di Danza Contemporanea con la coreografa Francesca la Cava, direttrice artistica della compagnia e.MOTION.
Alle ore 19.00 la compagnia “Atacama” presenta “II Change” con le coreografie di Francesca Beatrice Vista [https://vimeo.com/140182446]. E’ una ricerca d’armonia ispirata dalla tecnica divinatoria dell’I Ching, il celebre libro dei mutamenti. Nella nuova partitura compare un’anima, un fantasma, una proiezione antitetica, chiamata a rendere visibile l’invisibile e a trasformare l’identico in contrario, per fare del cambiamento un passaggio vitale e necessario alla natura dell’essere umano.
A seguire la compagnia “e.MOTION” con “Finding Home”, coreografie di Luisa Memmola. Questo lavoro nasce dal bisogno interiore di trovare un posto dove rilassare i nervi e identificarsi, la parola casa è intesa sia come luogo fisico che come luogo interiore dove si possono deporre le armi e essere se stessi. Quindi la casa, così come la pace interiore una volta trovata e/o costruita, nei suoi angoli, nelle sue preziosità, nei suoi nascondigli rappresenta l’insieme di ciò che sei.
La Rassegna Corrispondenze è organizzata da Profession Dance, in collaborazione con Ass. CORE (Coordinamento Regionale Danza Contemporanea e Arti Performative del Lazio), e con il patrocinio di AICS Comitato Provinciale di Roma e Città di Ladispoli, Assessorato alla Cultura.

Biglietteria per gli spettacoli: Intero € 10,00 – Ridotto € 8,00 – Under 14/Over 65 € 5,00

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY