Fiumicino. Istituite le strisce blu, la prima mezzora non si paga

0
163

FIUMICINO – Sono stati istituiti attraverso una delibera di Consiglio comunale i parcheggi blu nel Comune di Fiumicino. Si tratta di 4623 stalli delimitati da strisce blu che andranno a interessare, soprattutto per esigenze legate alla stagione estiva, i lungomare di Isola Sacra, Focene, Fregene, Maccarese e Passoscuro e anche alcune zone di Fiumicino quali, ad esempio Torre Clementina, una parte di via Giorgio Giorgis e alcune strade laterali al Lungomare della Salute. La tariffa oraria prevede il pagamento di 1 euro l’ora, a esclusione della prima mezz’ora di parcheggio che rimarrà gratuita per tutti. Due le autorizzazioni di sosta gratuita dedicate a ogni nucleo familiare di residenti frontisti e delle aree limitrofe. Potranno parcheggiare gratis all’interno delle strisce blu anche i disabili, secondo quanto prevede la normativa e i possessori di un’auto elettrica o ibrida. La tariffa giornaliera non supererà i 5 euro, anche in caso di sosta prolungata.
“La nostra Città guarda avanti – sottolinea il Sindaco di Fiumicino, Esterino Montino – ci allineiamo a tanti comuni che da anni hanno istituito una regolamentazione della sosta. Disciplinare meno del cinque per cento del sistema della sosta comunale con strisce blu, significa mettere ordine e anche incentivare il ricorso a stalli bianchi a poche centinaia di metri dal mare o dal centro storico che rimangono non utilizzati anche per una cattiva abitudine a parcheggiare l’auto a pochi metri dalla destinazione. Questa soluzione ci permetterà anche di avere delle risorse in più, magari per istituire dei mezzi di trasporto dedicati. Nell’emendamento presentato abbiamo accolto alcune osservazioni recepite in Commissione per migliorare qualitativamente – conclude Montino – questo servizio”.
“Il provvedimento scaturisce da un’analisi approfondita di fattibilità – sottolinea l’Assessore ai Lavori Pubblici, Angelo Caroccia – e vede la contestuale approvazione in Consiglio di un elaborato grafico che rappresenta un atto di indirizzo per individuare la localizzazione della sosta a pagamento soprattutto a servizio della stagione balneare e l’elenco delle strade comunali con relativa quantificazione degli stalli. Daremo il via a un periodo di sperimentazione necessario a verificare meglio il numero e l’ubicazione dei parcheggi considerati. Saranno molte le zone a pochi passi dal mare che rimarranno con strisce bianche per il parcheggio libero, ma era necessario programmare un atto per porre fine, soprattutto d’estate, a parcheggi selvaggi che – conclude Caroccia – bloccano le nostre località di mare”.
L’attivazione del nuovo servizio di gestione delle aree a pagamento sarà a cura di Roma Servizi per la Mobilità in forma esternalizzata attraverso la modalità dell’Accordo di Collaborazione tra enti pubblici prevista dall’art. 5 c. 6 del D.Lgs. 50/16.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY