“Fishfesta” incuriosisce il pubblico e riscuote consensi

0
207

SANTA MARINELLA – “Fishfesta” doppia la boa della prima settimana di apertura e si guadagna l’attenzione dei visitatori locali e romani che hanno premiato il programma già molto intenso di questo primo weekend nonostante l’allerta meteo di sabato che ha causato la sospensione delle attività del 10. Venerdì si è cominciato con l’inaugurazione alla quale hanno partecipato i rappresentanti di moltissime attività e associazioni locali, oltre ad un pubblico incuriosito dalla struttura sorta nello spazio al centro di Santa Marinella. Molti interventi hanno sottolineato, oltre al carattere divulgativo dell’iniziativa, miscelato a contenuti divertenti e di intrattenimento, anche la grande attenzione sull’argomento sostenibilità e pesca. Immediatamente dopo, la gara per il miglior pesce biscotto Fishy ha visto un grande interesse del pubblico che, insieme alla giuria, sgranocchiando biscotti a forma di pesce di sapori e colori diversi, ha scelto il miglior biscotto tra quelli preparati dalle pasticcerie di Santa Marinella e Santa Severa. E’ risultato vincitore il biscotto della pasticceria Cattive Compagnie di Santa Severa, ma per chi avesse perduto quest’opportunità, sarà possibile assaggiare tutti i biscotti che hanno partecipato alla scoprendoli presso le diverse pasticcerie del territorio. La serata è continuata con assaggi, un’interessante laboratorio del gusto di Fabrizio Fraschetti sulla palamite, un graditissimo piatto di paccheri bottarga e zenzero, e le affascinanti sonorità del concerto finale di Alessandro Pitone e Franco Pierucci. L’allerta
meteorologica per la giornata di sabato da parte della Protezione civile ha costretto l’organizzazione alla chiusura, ma con il sole di domenica si è ripartiti alla grande. Una mattinata di attività per i più piccoli con fish Collage, curato dall’associazione ArtEnergy, una prima presentazione delle “sarde in saòr” antica ricetta della Serenissima, poi l’incontro con i “pozzolani” i pescatori che da Pozzuoli, agli inizi dello scorso secolo, hanno avviato le attività di pesca in questo territorio, per ascoltare la loro storia. Di seguito una ricetta del pozzolano Attilio Molino, cefalo al limone, molto gradita da tutti. E mentre un gruppo ha raggiunto la fattoria biodinamica ”La casa di Tony” a Santa Marinella, per una visita didattica alle culture, nella struttura di Fishfesta si è proseguito con un’interessantissima lezione sulla scelta e degustazione dell’olio tenuta da Piero Palanti, Direttore della guida per gli oli extravergine Extravoglio, e ultimo laboratorio di chiusura con lo chef Angelo Fanton, per un bocconcino di millefoglie alici e ricotta. Si riaprono i battenti venerdì alle 14.30 con un programma molto intenso che potrete trovare su www.fishfesta.fish, e sulla pagina Facebook Fishfesta.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY