Fallimento Bracciano Ambiente, Gentili: “Tondinelli conferma la sua assoluta pochezza”

0
124

BRACCIANO – “Nel corso della seduta del Consiglio Comunale del 15 dicembre scorso che noi consiglieri di opposizione siamo stati costretti a chiedere per sollecitare un confronto politico sul fallimento della Bracciano Ambiente decretato dal Tribunale d Civitavecchia il 21 novembre scorso, abbiamo dovuto constatare tutta la pochezza, l’incapacità e l’assoluta inaffidabilità dell’amministrazione Tondinelli”.
E’ quanto dichiara il consigliere di minoranza al Comune di Bracciano Claudio Gentili in merito alla discussione che si è tenuta sulla questione del fallimento della multiservizi.
“Di fronte a una situazione di estrema gravità ambientale certificata dal verbale della riunione tenutasi alla Regione Lazio – prosegue – il sindaco, al quale spettano funzioni sanitarie ed ambientali, non ha prodotto al Consiglio comunale nessun documento che dimostri quali procedure siano state poste in essere per presidiare la discarica al fine di gestire correttamente il percolato, il biogas e la manutenzione ordinaria del sito, ma si è preoccupato solo di presentare una proposta di delibera finalizzata: ‘a dare mandato alla Giunta per l’avvio delle procedure previste per l’affidamento a nuovo gestore del ciclo dei rifiuti’ come del resto già stabilito nella sentenza. Non solo – aggiunge Gentili – il sindaco Tondinelli ha messo in dubbio addirittura la validità dei bandi relativi all’Ecodistretto nonostante questi siano stati a fondamento dell’ammissione del piano concordatario da parte del Tribunale di Civitavecchia. Un piano che, e lo conferma la stessa sentenza, è stato revocato e non ‘sospeso’, come vorrebbe sostenere Tondinelli dall’amministratore unico, avvocato Silvia Fiori, che si è insediata su nomina del sindaco il 4 agosto scorso”.
Il sindaco è arrivato addirittura a mettere in dubbio, si veda la registrazione della seduta, l’operato del commissario ed oggi curatore fallimentare. Ci aspettavamo – conclude Gentili – un dibattito aperto e costruttivo mirato al bene della comunità di Bracciano, abbiamo assistito invece al desolante spettacolo di un sindaco che, anziché assumersi le proprie responsabilità anche per quando riguarda la mancata approvazione del cosiddetto Piano Ecosostenibile per Cupinoro, persiste nell’affermare cose non suffragate dalla realtà de fatti. Il nostro impegno, a questo punto, è quello di incontrare tempestivamente l’assessore regionale Mauro Buschini per ottenere rassicurazioni certe sulle procedure di protezione ambientale del sito della discarica”.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY