“Eureka funziona!”: la premiazione delle due classi risultate vincitrici

0
483

VITERBO – Si è svolta nella mattina di giovedì alle Terme dei Papi di Viterbo la premiazione di “Eureka! Funziona!”, progetto rivolto ai bambini della scuola primaria promosso da Federmeccanica con il patrocinio del Ministero dell’Università, in collaborazione con le associazioni confindustriali del Centro-Nord, tra cui Unindustria per il coinvolgimento delle scuole di Roma e Viterbo. Nella capitale “Eureka! Funziona!” è stato presentato martedì scorso. Il progetto ha voluto stimolare l’ingegno e sviluppare le competenze interdisciplinari di migliaia di bambini che, nel corso dell’anno scolastico, hanno ricevuto kit con vari oggetti (motori a molla, ingranaggi di plastica, fili di metallo, dischi di cartone) con cui hanno ideato e realizzato un giocattolo.
Queste le classi vincitrici, che sono state premiate con gite scolastiche: la 3^ A dell’Istituto Comprensivo “Marianna Virgili” di Ronciglione e la 4^ E dell’Istituto Comprensivo “Alessandro Stradella” di Castel Sant’Elia. La giuria, presieduta dal direttore di Unindustria Viterbo David Delli Iaconi, era composta da Sergio Saggini, Alessandra Sensi e Consuelo Sensi, rappresentanti di aziende associate. “Ringrazio tutti per aver partecipato a questo progetto che considero altamente formativo e che ha saputo coinvolgere ragazzi e docenti”, ha detto Delli Iaconi durante la cerimonia di premiazione. Tutti i partecipanti hanno avuto un ruolo preciso nel team: chi è stato disegnatore tecnico, chi si è occupato del diario di bordo per raccontare le varie fasi di lavoro, chi ha costruito materialmente l’oggetto e chi ha ideato una campagna pubblicitaria. Le regole erano solo due, per meglio stimolare la creatività: prevedere la mobilità del giocattolo, che doveva quindi poter ruotare, aprirsi o alzarsi, e divieto di farsi aiutare dagli insegnanti.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY