Dimissioni Gazzella, il Pd: “Pascucci ha il dovere di chiarire”

0
259

CERVETERI – Partito democratico all’attacco dell’Amministrazione Pascucci dopo le dimissioni da Presidente della Multiservizi Caerite Alessandro Gazzella (nella foto). Un attacco motivato soprattutto dal pubblico j’accuse operato da Gazzella nei confronti del Primo cittadino.
“Si tratta di motivazioni gravissime e pesanti – commentano dal Pd locale – E lo sono anche in considerazione del fatto che Gazzella non è semplicemente un tecnico, ma è uno degli esponenti di spicco di Governo Civico (ed infatti alle scorse elezioni venne eletto Consigliere comunale di quella lista per poi dimettersi dopo la nomina alla Multiservizi), la forza politica di riferimento del Sindaco Pascucci. Gazzella, nella sua lettera di dimissioni/denuncia ha parlato di una serie di “pressioni” ricevute dall’amministrazione Pascucci. Pressioni per compiere atti che la Multiservizi non doveva compiere; pressioni per fare degli interventi in zone non di competenza della Multiservizi e addirittura nemmono aderenti al pubblico interesse. Ha anche parlato di assenza di legalità su alcune delle richieste che l’amministrazione Pascucci inoltrava alla Multiservizi. Per una di queste richieste (Piazza Morbidelli a Cerenova), Gazzella è anche entrato nel dettaglio spiegando in maniera analitica quanto sarebbe accaduto ed accusando il Sindaco Pascucci di essere poco credibile e comunque di non aver mantenuto gli impegni”.
“L’ex Presidente della Multiservizi – proseguono i democrat – descrive quindi un sistema basato su intimidazioni, prepotenze (da parte del Sindaco Pascucci e del Vicesindaco Zito) e comportamenti al limite (o addirittura oltre?) della legalità. Insomma una denuncia grave e circostanziata su come l’amministrazione utilizzerebbe la cosa pubblica. Al Dott. Gazzella va il merito di una denuncia pubblica (che non tutti fanno), ma la cosa sconcertante è un’altra: il silenzio dell’amministrazione o comunque delle persone chiamate in causa (Pascucci e Zito). Noi non possiamo sapere esattamente come siano andate le cose, ma indubbiamente abbiamo il diritto di saperlo. E con questo silenzio assordante i dubbi continuano a crescere. Ed a questo punto ci poniamo alcune domande. Questo sistema andava bene a tutti? Perché nessuno prende le distanze da questo modo di fare politica? Perché nessuno dice nulla?”.
“Ci è sembrato doveroso attendere qualche giorno per leggere le repliche dell’amministrazione, ma ancora (incredibilmente) non ne vediamo. Siamo quindi noi – concludono dal Pd – a sollecitare il Sindaco Pascucci a prendere immediatamente una posizione sulle accuse circostanziate che sono state mosse a questa amministrazione ed a farlo con chiarezza e pubblicamente. Il dato politico, invece, ci sembra chiaro: si tratta di un altro pezzo dell’amministrazione che se ne va sbattendo la porta, abbandonando una nave sempre più allo sbando”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY